Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea: l’assemblea approva il primo bilancio consolidato di Gruppo

Gruppo bancario Iccrea Iccrea BancaL’assemblea degli azionisti di Iccrea Banca, capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, svoltasi oggi in videoconferenza, ha approvato i dati al 31 dicembre 2019 del primo bilancio consolidato.

Il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, costituitosi a marzo 2019 e con 136 banche di credito cooperativo oggi aderenti, è il primo gruppo bancario italiano a capitale interamente nazionale, detenuto dalle comunità locali attraverso una compagine sociale costituita da oltre 810 mila soci cooperatori. Il Gruppo si conferma il terzo in Italia per capillarità, con 2.600 sportelli.

Oltre agli attivi, pari a 155,5 miliardi di euro, che fanno del Gruppo Iccrea il quarto gruppo bancario italiano, gli impieghi del Gruppo arrivano a 91,5 miliardi di euro al lordo delle rettifiche e sono destinati in larga parte a famiglie consumatrici e piccole e medie imprese. A queste sono andati rispettivamente il 34,5% e il 47,1% del totale degli affidamenti.

A dicembre 2019 il numero complessivo dei clienti finanziati dal Gruppo è risultato pari a 1,3 milioni.

La raccolta complessiva del Gruppo si è attestata a 145 miliardi di euro, mentre la raccolta diretta da clientela ordinaria a 105,4 miliardi di euro, con un numero di depositanti pari a 3,2 milioni, per circa il 95% rappresentati da famiglie e PMI. Le masse amministrate da parte della Sgr del Gruppo, Bcc Risparmio&Previdenza, sono cresciute di 2,6 miliardi di euro, ammontando a circa 17 miliardi di euro.

I fondi propri del Gruppo ammontano a 11,6 miliardi di euro, rappresentati in larga parte da elementi di capitale primario di classe 1, ampiamente adeguati rispetto ai requisiti richiesti dalle Autorità di Vigilanza. La solidità patrimoniale del Gruppo è stata infatti confermata dalla stabilità dei ratios patrimoniali, con il CET1 al 15,5% e il Tcr al 16,3%.

I crediti deteriorati netti si sono attestati a 5,2 miliardi di euro, con un’incidenza del 5,6% sul totale degli impieghi. Il livello di copertura degli attivi deteriorati si è attestato al 50,9%.

Il Gruppo ha mantenuto anche una solida posizione di liquidità confermata da indici Lcr e Nsfr che, dalla sua costituzione, sono risultati mediamente pari al 255% e al 130%, con riserve di liquidità al 31 dicembre pari a circa 30,2 miliardi di euro.

Il Gruppo ha chiuso il 2019 con un utile netto di 245 milioni di euro, a conferma del particolare modello di business che caratterizza le Banche di Credito Cooperativo che non operano con finalità di lucro, ed essendo banche a mutualità prevalente destinano i propri utili all’autofinanziamento.

“L’impegnativo lavoro dedicato l’anno passato in modo quasi esclusivo all’implementazione del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea ci ha permesso già nel 2020 di essere ancora più a sostegno delle Bcc, soprattutto in una fase complessa come quella che stiamo tuttora vivendo – ha dichiarato Giuseppe Maino, presidente di Iccrea Banca -. Il Gruppo Iccrea, a partire dalla sua capogruppo Iccrea Banca, valorizzerà tutti gli sforzi messi in campo nel 2019 per dare risposte alla clientela ancora più puntuali e al passo con i tempi. In questo contesto, Iccrea Banca si è responsabilmente fatta carico di un’importante esigenza di risorse, umane e finanziarie, per assicurare la corretta implementazione del nuovo Gruppo, anche nel rispetto di un’importante mole normativa a cui adeguarsi”.

“L’avvio del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea nel 2019 – ha aggiunto Mauro Pastore, direttore generale di Iccrea Banca – ha richiesto uno sforzo complesso e articolato, nel quale la Capogruppo Iccrea Banca ha profuso, in sinergia con le Bcc aderenti, un particolare impegno al fine di affrontare gli investimenti necessari alla costruzione della nuova architettura organizzativa del Gruppo e, contestualmente, accrescere la qualità del servizio alle Bcc. Grazie alle sinergie tra le Bcc e le strutture specializzate del Gruppo sapremo coniugare la nostra tradizionale attenzione di ‘prossimità’ al territorio, con proposte multicanali per la clientela più abituata a dialogare con le banche grazie ai servizi digitali”.

L’assemblea è stata anche l’occasione per presentare la prima Dichiarazione consolidata non finanziaria (Dcnf) del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea. Il Gruppo ha destinato il 47% dei propri impieghi creditizi a sostegno delle sue comunità, concludendo oltre 8.500 operazioni per un totale di 1,1 miliardi di euro di finanziamenti. Inoltre, il Gruppo e le Bcc aderenti hanno effettuato circa 800 operazioni solo nel microcredito, per un valore complessivo di 18 milioni e mezzo di euro, mentre oltre 300 mila sono state le iniziative di impatto sociale, per un valore di 1,7 miliardi di euro. Infine, sono stati effettuati circa 2.800 finanziamenti a impatto ambientale per un totale di oltre 71 milioni di euro.