Gruppo Credem, nasce Credem Euromobiliare Private Banking, polo da oltre 40 miliardi di euro di total business rivolto alla clientela con importanti patrimoni

Credem LogoRafforzare ulteriormente la specializzazione dei canali e delle strutture di supporto ai clienti “private”, incrementare il livello di servizio offerto anche grazie alle sinergie con le società prodotto del Gruppo ed ai costanti investimenti in tecnologia ed innovazione per contribuire a migliorare il benessere finanziario e di vita dei clienti. È all’interno di tale cornice strategica che Credem inserisce la creazione di Credem – Euromobiliare Private Banking, società focalizzata sulla gestione della clientela con importanti patrimoni che rappresenta l’unione di Banca Euromobiliare (100% Credem) con 14,9 miliardi di euro di masse e 399 professionisti tra private banker e consulenti finanziari e della struttura di private banking di Credem con 25,5 miliardi di euro di masse gestite da 291 private banker (dati a fine marzo 2022).

La finalizzazione del progetto è subordinata all’ottenimento delle previste autorizzazioni da parte delle autorità di vigilanza. Il progetto utilizzerà la licenza bancaria di Banca Euromobiliare, che acquisirà la nuova denominazione, e prenderà forma nel primo scorcio del 2023. La società conterà quindi su masse complessive (tra raccolta gestita, amministrata, diretta ed impieghi) pari a 40,4 miliardi di euro, 690 tra consulenti finanziari e private banker e più di 300 dipendenti nelle strutture centrali.

Tale progetto rappresenta una tappa decisiva nello sviluppo del private banking del Gruppo Credem avviato ad ottobre 2020 con la creazione di una governance unica delle due realtà attive in tale segmento, il private banking Credem e Banca Euromobiliare. L’obiettivo è rafforzare il posizionamento distintivo verso una consulenza sempre più ampia rivolta al patrimonio complessivo dei clienti anche attraverso le sinergie con tutte le società del Gruppo, accelerare la crescita nel settore aumentando il livello di specializzazione e di focalizzazione del business e favorire il reclutamento, diventando un polo di attrazione per i migliori private banker e consulenti finanziari attivi sul mercato.

Il Gruppo Credem, tra i principali istituti bancari italiani e tra i più solidi d’Europa, è quotato alla Borsa Italiana ed ha, a fine marzo 2022, un total business clientela, tra raccolta e prestiti, superiore ai 120 miliardi di euro.