Hdi assicurazioni, i risultati del primo semestre 2010

È stato il ramo vita a far registrare l’aumento maggiore nei primi sei mesi dell’anno: 99,5% rispetto allo stesso periodo 2009. La raccolta premi del lavoro diretto è aumentata invece del 50,8% rispetto al primo semestre dello scorso anno. Il risultato netto si attesta a 3,56 milioni di euro. Sono questi i dati che emergono dal bilancio di Hdi Assicurazioni.

I dati nel dettaglio
In particolare, la raccolta premi del lavoro diretto è pari a 363,39 milioni di euro. Rispetto ai 240,91 milioni relativi allo stesso periodo dell’anno precedente, registra un incremento del 50,8%. I premi emessi dei rami danni sono aumentati del 4,8%, passando da 123,89 milioni del 2009 a 129,89 milioni del 2010; mentre i rami vita hanno registrato un incremento dello 99,5% passando da 117,02 milioni del 2009 a 233,50 milioni del 2010.

Utile netto
La compagnia ha chiuso il primo semestre 2010 con un risultato netto positivo di 3,56 milioni, rispetto agli 8,85 milioni dei primi sei mesi del 2009: di questi 0,11 milioni riguardano i rami danni (erano 0,64 nel primo semestre 2009 ) e 3,45 milioni i rami vita (8,21 nei primi sei mesi dello scorso anno). Il risultato ante imposte peggiora rispetto al primo semestre dell’anno precedente di 6,63 milioni, passando da un utile di 13,20 milioni nel 2009 a un utile di 6,57 milioni nel 2010. “Il peggioramento del risultato ante imposte è stato determinato dal decremento dei proventi finanziari netti, pari a -10,04 milioni, di cui -7,30 vita e -2,74 danni, ed è stato parzialmente controbilanciato dalla variazione positiva del saldo tecnico danni, pari a 2,41 milioni” spiega una nota della società.
I proventi finanziari netti ordinari diminuiscono di 8,39 milioni e ammontano a 29.254, mentre quelli straordinari diminuiscono di 1,65 milioni e ammontano a 647. “Il peggioramento dei proventi finanziari netti ordinari è riconducibile principalmente a due fattori, entrambi conseguenza dell’andamento negativo dei mercati finanziari: l’incremento delle rettifiche di valore, che passano da 5,93 milioni del primo semestre 2009 a 11,37 milioni del 2010 (+5,44 milioni) e il decremento delle riprese di rettifiche di valore, che passano da 9,10 milioni del 2009 a 1,39 milioni del 2010 (-7,71 milioni)” precisa il comunicato.
In controtendenza invece i proventi e gli oneri derivanti dal realizzo degli investimenti, con un incremento dei profitti di 1,97 milioni (di cui +3,62 ordinari e -1,65 straordinari) e un decremento delle perdite di 1,11 milioni.

Rapporto sinistri/premi
L’andamento tecnico mostra un miglioramento del rapporto sinistri/premi che decresce dal 73,57% del 2009 al 70,46% del 2010 con riferimento ai sinistri dell’esercizio, mentre il rapporto decresce dal 71,24% al 68,59% con riferimento al totale sinistri. Il rapporto tra spese di gestione e premi di competenza decresce dal 27,86% del 2009 al 26,69% del 2010, con un combined ratio che decresce dal 99,10% del 2009 al 95,28% del 2010

Investimenti
Gli investimenti hanno superato i 2 miliardi di euro e ammontano precisamente a 2.018,69 milioni con un incremento nel primo semestre di circa 241,47 milioni, rispetto ai 1.777,22 milioni iscritti a bilancio 2009. Non considerando quelli “a beneficio degli assicurati vita che ne sopportano il rischio” gli investimenti ammontano a 1.982,38 milioni, contro 1.745,13 milioni del bilancio 2009, con un aumento di 237,25 milioni.

Spese
Le spese di gestione lorde del lavoro diretto ammontano a 43,24 milioni, con una diminuzione del 3,8% rispetto ai 44,95 milioni del primo semestre 2009. L’incidenza sui premi emessi del lavoro diretto è pari al 11,9%, in diminuzione rispetto al 18,7% dell’esercizio precedente.

Hdi assicurazioni, i risultati del primo semestre 2010 ultima modifica: 2010-10-04T07:52:01+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: