Hypo Alpe Adria Bank: 370 posti di lavoro a rischio

Per Megale il disimpegno di Hypo Group sul fronte italiano potrebbe provocare “la perdita di 370 posti di lavoro (290 in Hypo Bank e 80 in Hypo Leasing), nonostante che appena un paio di mesi fa si sia conclusa la procedura di licenziamento collettivo per 97 persone, che aveva l’obbiettivo dichiarato di rilanciare la banca italiana”.

Con una nota ufficiale il gruppo ha confermato la sua fiducia ai vice direttori generali di Hypo Alpe Adria Bank, Sandro Ballerino, Daniele Metus e Simone Caraffini. La ricapitalizzazione dell’istituto italiano deliberata in questi giorni,continua la nota, apre la strada non soltanto all’approvazione definitiva del bilancio 2012, che nei prossimi giorni sarà sottoposto all’esame dell’assemblea, ma consente anche di proseguire nel processo di riorganizzazione della banca nell’ambito della procedura relativa agli aiuti di Stato tra la Repubblica d’Austria e la Commissione europea. La strategia dei prossimi mesi prevede per Hypo Bank Italia un ulteriore ridimensionamento e un focus sul business più performante con la clientela, come prospettiva per la privatizzazione. Per quanto riguarda Hypo Leasing, essa proseguirà la sua attività di recupero crediti in una dimensione ancora maggiore.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Hypo Alpe Adria Bank: 370 posti di lavoro a rischio ultima modifica: 2013-07-03T16:20:24+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: