Ibl Banca, nel I semestre utile netto in crescita del 2,2%

Ibl Banca LogoIl Gruppo Ibl Banca ha chiuso il primo semestre 2018 con un utile lordo consolidato in crescita a 43,6 milioni di euro (+1,8% rispetto al 30 giugno 2017) e un utile netto di 29,5 milioni di euro (+2,2%).

Anche i principali margini sono risultati positivi: il margine di interesse, nel periodo in esame, ha raggiunto i 55,9 milioni di euro mentre il margine di intermediazione è risultato pari a 82,1 milioni di euro.

Nei primi 6 mesi dell’anno gli impieghi alla clientela si sono attestati a 2,7 miliardi di euro in crescita del 3,3% rispetto al 31 dicembre 2017 e la raccolta da clientela è salita a 3,7 miliardi di euro (+39,8%) di cui depositi per 2 miliardi di euro (+12,2%).

Il totale dell’attivo ha raggiunto i 6,1 miliardi di euro. Il patrimonio netto di pertinenza del Gruppo è aumentato del 4,6% a 330 milioni di euro.

Al 30 giugno 2018, con riferimento agli indici di vigilanza prudenziale, il CET 1 Ratio si è attestato al 12% e il Total Capital Ratio al 14%, in miglioramento rispetto al 2017 e ampiamente in linea con i requisiti patrimoniali richiesti dalla Bce.

Principali eventi nel I semestre 2018

Nel corso del primo semestre 2018, Ibl Banca ha ricevuto il primo rating ufficiale dall’agenzia europea Scope ottenendo la valutazione BBB investment grade con outlook stabile. Nei primi mesi dell’anno ha inoltre perfezionato, in qualità di originator, l’emissione della seconda e terza serie di titoli asset-backed, per totali 710 milioni di euro a valere sul programma di cartolarizzazione per un ammontare complessivo massimo di 10 miliardi di euro, lanciato nel 2017 tramite la società veicolo Marzio Finance S.r.l.

A marzo 2018, in un’ottica di diversificazione del business, Ibl Banca ha siglato un accordo vincolante con Europa Factor per la costituzione di una joint venture “Credit Factor”, in attesa di autorizzazione da Banca d’Italia, finalizzata all’acquisto e alla gestione di portafogli di non performing loan con particolare riferimento al comparto bancario e finanziario.

Infine, nel corso del mese di giugno del 2018, Ibl Banca ha inaugurato sul territorio la filiale numero 50 a Monza e siglato un accordo con Tecnocasa Holding per salire al 70% di Finanziaria Familiare, la società specializzata nella cessione del quinto del gruppo Tecnocasa. Quest’ultima operazione è soggetta ad autorizzazione da parte di Banca d’Italia.

“Confermiamo il percorso di consolidamento del nostro gruppo bancario nel settore dei finanziamenti alle famiglie e ai lavoratori dipendenti, frutto di una strategia di crescita dinamica sia per linee interne che esterne. Il rafforzamento e la diversificazione dei canali di distribuzione sono componenti primarie del piano di sviluppo di Ibl Banca, così come una più ampia offerta di soluzioni di finanziamento destinate al nostro target di riferimento. In quest’ottica, sono allo studio nuovi prodotti per intercettare specifiche esigenze del settore pubblico e statale a cui dare risposte concrete”, ha dichiarato Mario Giordano, amministratore delegato di Ibl Banca.

Ibl Banca, nel I semestre utile netto in crescita del 2,2% ultima modifica: 2018-07-26T11:38:21+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: