Ibl Banca, raggiunto il 14,4% delle quote nel mercato della cessione del quinto

Ibl Banca LogoIl Gruppo Ibl Banca ha raggiunto la posizione di leader nel settore dei finanziamenti tramite cessione del quinto (Cdq) dello stipendio o della pensione, con una quota di mercato del 14,4% e un flusso netto erogato al retail di 296 milioni di euro al 30 giugno 2014 (Fonte Assofin).

Nel primo semestre 2014, informa una nota, tutti i principali indicatori economici e patrimoniali consolidati del gruppo sono risultati in crescita di almeno due cifre rispetto allo stesso periodo del 2013. Il margine di interesse consolidato è aumentato da 13,0 a 28,4 milioni di euro, in crescita del 118,5% rispetto al corrispondente dato del 2013. Analogamente, il margine di intermediazione consolidato è salito da 35,1 a 85,5 milioni di euro, in crescita del 143,6% sull’analogo periodo del 2013.

L’aumento dei margini è legato principalmenteal consolidamento del nuovo modello di business che, a partire dal 2011, ha portato il gruppo amantenere in portafoglio la totalità dei crediti generati. Tale evoluzione ha permesso la costante riduzione del costincome che ha raggiunto il 33,9% al 30 giugno 2014.

I ricavi totali consolidati hanno raggiunto i 119,3 milioni di euro, in crescita del 53,5% rispetto ai 77,7 milioni di euro del primo semestre 2013.

Nel primo semestre del 2014, si è registrato inoltre un incremento dell’utile lordo consolidato da 14,4 a 44,2 milioni di euro (+207,5% sul primo semestre 2013) e dell’utile netto consolidato da 10,0 a 29,3 milioni di euro (+193% sul primo semestre 2013).

Sul fronte delle dinamiche patrimoniali, il Gruppo Ibl Banca ha registrato un incremento del 14,9% degli impieghi per finanziamenti alla clientelaretail che sono passati da 1,2 miliardi di euro al 31 dicembre 2013 a 1,4 miliardi di Euro al 30 giugno 2014.

La raccolta consolidata totale è passata da 2,6 a 4,2 miliardi di euro (+60,2% sul 31.12.13), mentre il totale dell’attivo ha raggiunto i 4,5 miliardi di euro contro i 2,9 miliardi di Euro della chiusura dell’esercizio 2013 (+56,6%). In particolare, la raccolta consolidata da clientela è salita a 1,3 miliardi di euro (+37,6% sul 31.12.13).

Il patrimonio netto di pertinenza del gruppo si è attestato a 121,8 milioni di euro (+29,3% rispetto ai 94,2 milioni di euro di fine 2013).

Il Roe è passato al 27,13% dal 14,1% rilevato alla chiusura del primo semestre 2013.

“La posizione di leadership raggiunta e gli importanti risultati del primo semestre 2014 – ha dichiarato Mario Giordano, amministratore delegato di Ibl Banca – confermano la bontà e sostenibilità del nostro modello di business che nel settore dei finanziamenti tramite cessione del quinto ci ha portati ad essere un punto di riferimento per il pubblico retail e un qualificato partner per le banche commerciali. Attualmente abbiamo in essere accordi distributivi che coinvolgono una rete di circa mille sportelli su un segmento di mercato non tradizionalmente presidiato dalle altre banche”.

Ibl Banca, raggiunto il 14,4% delle quote nel mercato della cessione del quinto ultima modifica: 2014-09-29T16:48:40+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: