Ibl Banca, utile di 60 milioni nel 2017

Ibl Banca LogoIl cda di Ibl Banca ha esaminato i risultati preliminari inerenti alla situazione economico-patrimoniale consolidata per l’esercizio chiuso il 31 dicembre 2017.

L’istituto ha chiuso l’anno con un utile netto di 60 milioni di euro e con un incremento sensibile della marginalità derivante dalla contribuzione delle attività core; il margine di interesse è infatti sensibilmente cresciuto raggiungendo i 115,5 milioni di euro e segnando un +33% rispetto agli 86,8 milioni di euro del 31 dicembre 2016.

I costi operativi sono scesi a fine dicembre 2017 a 72,3 milioni di euro, in calo del 2,2% rispetto all’esercizio 2016.

Nel periodo in esame gli impieghi per finanziamenti alla clientela sono cresciuti del 11,9% a 2,6 miliardi di euro rispetto ai 2,3 miliardi di euro del 31 dicembre 2016.

In parallelo, la raccolta per depositi da clientela è risultata in crescita del 21,4% a 1,7 miliardi di euro, rispetto agli 1,4 miliardi di euro di fine 2016. La raccolta complessiva da clientela si è invece attestata a 2,6 miliardi di euro.

Al 31 dicembre 2017 il totale dell’attivo era pari a 4,2 miliardi di euro di cui 1,1 miliardi di euro di titoli di stato. Il patrimonio netto di pertinenza è cresciuto del 30,2% a 315,4 milioni di euro.

Alla stessa data il CET 1 capital ratio è cresciuto al 11,6% e il Total Capital Ratio al 13,8%, tali indici sono quindi ampiamente superiori ai requisiti patrimoniali richiesti dalla Bce.

“L’esercizio 2017 si chiude con una crescita a due cifre dei finanziamenti verso la clientela e un forte miglioramento della marginalità. Ci confermiamo leader in Italia nel settore dei finanziamenti tramite cessione del quinto con una quota di mercato stimata del 17%”, ha dichiarato Mario Giordano, amministratore delegato di Ibl Banca.

Ibl Banca, utile di 60 milioni nel 2017 ultima modifica: 2018-02-09T17:17:48+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: