IF Broker, Giancarlo De Vizia: “Roberto Costa entra in azienda e accelera il rafforzamento commerciale”

Rete commerciale in forte espansione e un nuovo ingresso in azienda. Riparte di slancio dopo la pausa estiva IF Broker, arruolando Roberto Costa, professionista che vanta esperienze nelle più importanti realtà bancarie. Ad annunciare la new entry nell’azienda è Giancarlo De Vizia, direttore business e operations della società di brokeraggio assicurativo, a margine della riunione di coordinamento commerciale dell’8 settembre nella quale è stato comunicato ai manager il nuovo incarico.

Tra il 2020 e il 2021 IF Broker ha raggiunto numeri importanti e nell’ultimo anno la rete è passata da 35 a 53 consulenti assicurativi. Una crescita che rende necessario il rafforzamento della struttura commerciale, per proseguire l’espansione territoriale iniziata nel 2021 e accelerare ulteriormente il processo di reclutamento. In questo percorso avrà un ruolo importante l’amico Roberto Costa che con me ha lavorato in Südtirol Bank e Consultivest”, racconta De Vizia.

Come avete presentato Roberto Costa e come è stata accolta la notizia?
La notizia è stata accolta con grande entusiasmo e non poteva essere diversamente, visto il curriculum e l’esperienza maturata dal collega. Roberto Costa ha iniziato la sua carriera nel 1985 in Fideuram, all’interno della costola che si staccò per costituire Sanpaolo Invest, dove ebbe un ruolo manageriale come supervisore. Nel 1988 è entrato in Zeta Services, attuale Zurich, come area manager in Lombardia dove ha avuto modo di comprovare le sue capacità di gestione e selezione di reti commerciali. Ha partecipato alla costruzione di Banca Primavera, attuale Banca Generali per poi ricoprire il ruolo di area manager Toscana, Lazio, Liguria in Banca Bipop, attuale Fineco. È stato a capo della rete Barclays, attuale CheBanca, nel 2009 e, dopo due esperienze in Südtirol Bank e in Consultinvest, nel 2019 è stato per un anno recruiting manager per Bnl Life Banker. Senza contare i master conseguiti presso la scuola di management del Sole 24 Ore e i due master di tecnica di mercati finanziari conseguiti a Boston presso la Putnam Investment e presso l’università di Pavia. I manager sono stati dunque molto felici di ritrovare in azienda un manager con 35 anni di attività alle spalle.

Quale ruolo sarà chiamato a ricoprire?
Abbiamo deciso di rendere noto l’incarico che ricoprirà nel corso della convention annuale in programma per i primi di ottobre. In quella occasione presenteremo gli importanti numeri della crescita di IF Broker del 2021, nonché alcune novità e iniziative commerciali insieme con i nostri partner strategici.

Quali obiettivi avete raggiunto finora e quali vi siete dati per il 2021?
IF Broker ha avviato la sua attività nel 2016 a Napoli, nella sua sede al centro del Vomero. Nei primi quattro anni di attività abbiamo intrapreso il progetto di ampliamento della rete, che ci ha permesso di consolidarne la presenza in Campania, Puglia, Basilicata, Lazio ed Emilia Romagna. Nel 2020 abbiamo deciso di approdare anche nella capitale economica del nostro paese con l’apertura dell’hub di Milano, forti del fatturato che ha raggiunto i quasi 2,3 milioni di euro, in crescita di oltre il 50% rispetto all’esercizio 2019. Oggi siamo un player primario, di nicchia, nella intermediazione e consulenza assicurativa in ambito risparmio, investimenti, previdenza e quest’anno ci siamo posti l’obiettivo di sviluppare un progetto bancassicurativo integrato nel quale coinvolgere selezionati professionisti del mondo non solo insurance ma anche finanziario.