Il 16 maggio, a Roma, convegno Unirec “La gestione del credito 4.0: nuovi scenari normativi e innovazione tecnologica”

167

Unirec LogoNon performing loan e crediti deteriorati hanno portato allo sviluppo di una vera e propria industria che conta oltre 17.000 addetti in Italia e rappresenta, per volumi gestiti, il secondo mercato europeo. Alla luce della recente evoluzione normativa europea e degli effetti dirompenti delle nuove tecnologie fintech, diventa prioritario approfondire le dinamiche del comparto, le prospettive future e le modalità di gestione dei crediti deteriorati. Con l’obiettivo di sollecitare un confronto tra gli operatori e le istituzioni e cogliere le istanze di un settore in forte crescita, l’Unione nazionale imprese a tutela del credito (Unirec) ha organizzato il convegno “La gestione del credito 4.0: nuovi scenari normativi e innovazione tecnologica”. L’evento si terrà giovedì 16 maggio, a Roma, a partire dalle ore 9:00 allo Sheraton Hotel Parco De’ Medici.

PROGRAMMA DEI LAVORI

La mattinata si aprirà con la presentazione della nona edizione del rapporto annuale che restituirà una fotografia precisa e dettagliata del settore. I saluti introduttivi saranno tenuti da Francesco Vovk, presidente dell’Unirec, mentre Carlo Giordano, vicepresidente di Unirec, illustrerà i dati del rapporto. Seguirà la relazione di Andreas Buecker, direttore generale, Fenca sul pacchetto proposto dalla Commissione Ue per la gestione dei npl, con focus sulla Direttiva Credit Servicer and purchaser.

Modererà Nicola Porro.

La prima tavola rotonda sarà dedicata all’ “Evoluzione europea del recupero crediti e sviluppo del mercato secondario: cosa cambierebbe con il nuovo quadro normativo sugli Npl”. Prenderanno parte al dibattito, tra gli altri: Cristian Bertilaccio, coo, MBCredit Solutions; Francesco Fedele, Managing Director, B2Kapital; Massimo Prestipino, Head of Disposals, Unicredit; Emanuele Reale, Group coo, Hoist Finance.

Seguirà la relazione di Massimiliano Facchini, managing director-partner Accenture, sui principali trend nel mondo del credito con riferimento all’impiego delle innovazioni tecnologiche, dalla AI alla blockchain. A seguire il dibattito si sposterà su “Fintech e machine learning: il futuro del recupero crediti”, oggetto della seconda tavola rotonda, che prevederà gli interventi, tra gli altri, di Luca Borella, co-founder Algoritmica.ai and loan-level data specialist; Emanuela Campari Bernacchi, partner – head of the Structured Finance Department presso lo studio legale Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners; Massimiliano Facchini, Managing Director-Partner, Accenture.

A conclusione della mattinata sarà consegnato il Premio Buone Prassi Nazzareno D’Atanasio dal Forum Unirec – Consumatori alla società che si è contraddistinta per la gestione sostenibile e innovativa del credito.