Il roadshow “Italia per le imprese, con le pmi verso i mercati esteri fa tappa a Udine

2

Credito 2Il roadshow “Italia per le imprese, con le pmi verso i mercati esteri” arriva per la seconda volta in Friuli-Venezia Giulia, a Udine. Quest’appuntamento vedrà un focus particolare sul settore dell’arredamento, che rappresenta una delle vocazioni produttive più rilevanti del territorio, con i distretti industriali della sedia (prov. Udine) e del mobile (prov. Pordenone).

Partner territoriali dell’evento saranno Confindustria Udine, Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia e FederlegnoArredo.

Il sistema del “legno-mobile” costituisce uno dei comparti più importanti dell’economia regionale per numero di imprese attive, manodopera occupata, valore dell’export e contributo alla formazione della ricchezza (Pil) regionale.

Dai dati Istat-Infocamere si rileva che, al 30 giugno 2016, in provincia di Udine vi sono 1.523 imprese nel comparto “legno-mobile”, incluse le sedi secondarie, che danno lavoro a 8100 addetti circa. In provincia di Pordenone le imprese sono 824, con circa 9600 addetti.

L’export del Friuli-Venezia Giulia nel primo semestre del 2016 ha registrato un +10,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. A livello settoriale, l’andamento positivo del primo semestre è da ascrivere alla cantieristica navale, prima voce dell’export, e al comparto delle apparecchiature per telecomunicazioni. Il settore del mobile ha fatto registrare un decremento del 3,7%, principalmente imputabile alle difficoltà di alcuni mercati importanti come quello russo, solo in parte compensato dalla crescita di altri mercati come quello statunitense e cinese.

L’accredito dei partecipanti è previsto con inizio alle 8.30. Il format prevede dalle 9.30 alle 11.30 circa una sessione plenaria con ospiti di rilievo del mondo istituzionale e finanziario che illustreranno gli strumenti e le strategie a sostegno delle imprese sui mercati globali.

A fornire i saluti di benvenuto e a introdurre la giornata sarà Michele Bortolussi – Vice Presidente Vicario Confindustria Udine cui seguiranno Giovanni Da Pozzo – Presidente Cciaa Udine e Lucio Chiarelli – Vice Direttore Centrale Attività Produttive – Regione Friuli-Venezia Giulia.

Si passerà quindi alla sessione tecnica, dedicata agli scenari internazionali, agli strumenti nazionali e regionali a supporto dell’internazionalizzazione, con vari interventi di approfondimento, a cura di Claudio Colacurcio – Prometeia Specialist, del ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – qui rappresentato da Veronica Ferrucci – Vicario Ufficio Internazionalizzazione delle imprese del Ministero con un ruolo di moderatore – e, quindi, i contributi di Antonino Laspina – Direttore Ufficio di Coordinamento Marketing Ice-Agenzia, Alberto Turchetto Responsabile Friuli-Venezia Giulia Sace, Carlo De Simone – Area Marketing e Business Development Simest.

Gli strumenti regionali di supporto all’internazionalizzazione saranno esposti da Rodolfo Martina – Coordinatore Agenzia Investimenti Regione Friuli-Venezia Giulia e Mauro Del Savio – Presidente Finest.

Dopo la testimonianza aziendale di successo e la pausa di networking, nella fase pomeridiana, dalle 13.00 alle 18.00, gli imprenditori presenti avranno la possibilità di partecipare a incontri individuali con i funzionari dell’Ice e delle altre organizzazioni che collaborano all’iniziativa, per individuare strategie di internazionalizzazione personalizzate sulle singole realtà.

Il Roadshow “Italia per le imprese, con le pmi verso i mercati esteri” è patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ed è promosso e sostenuto dal ministero dello Sviluppo Economico. Oltre all’Ice-Agenzia, a Sace e a Simest, l’evento si avvale della collaborazione di Confindustria, Unioncamere e di Rete Imprese Italia.