Immigrati: oltre il 70% ha un conto corrente

Di questi temi si discuterà al convegno “Immigrati e inclusione finanziaria: fatti e prospettive in un contesto che cambia“, in programma oggi a Roma presso la sede dell’ABI.

In crescita gli imprenditori immigrati.bQuasi 7 imprenditori su 100 sono stranieri.
Al 31 dicembre 2010 i migranti titolari o soci d’impresa in Italia sono 336.583, con un aumento del 4,9% rispetto al 2007. Se nel 2006 il 5% degli imprenditori era composto da immigrati, nel 2010 si passa al 6,5%. In quattro anni le imprese guidate da un migrante sono aumentate del 68%, in media il 14% in più per anno. Si tratta per lo più di società nuove, solo il 12% è un’attività rilevata da altri imprenditori.

Donne in primo piano. Sono oltre 50 mila le imprenditrici immigrate, cresciute ad un tasso particolarmente apprezzabile (+4,1%) tra dicembre 2009 e giugno 2010. Rappresentano il 6% dell’imprenditoria femminile italiana e il 20% di quella immigrata complessiva.

La maggior parte dei migranti titolari di imprese è entrata in Italia dopo il 1990 (80% circa), mentre l’avvio delle attività imprenditoriali è iniziato dal 2000. Si tratta per lo più di persone fra i 25 e i 45 anni, con un buon livello di istruzione.

Immigrati: oltre il 70% ha un conto corrente ultima modifica: 2011-06-14T07:48:40+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: