Immobili, Replat: stabile il mercato a Salerno

Attraversano una fase di stallo le compravendite nel salernitano. L’atteso calo dei prezzi non è stato così incisivo come ci si attendeva e il settore, pur vivo e dinamico, aspetta un segnale forte che indichi la ripresa. È quanto emerge dall’indagine del centro studi di Replat sull’andamento del mercato immobiliare di Salerno e provincia nei primi 10 mesi dell’anno. 

In generale il mercato di Salerno e provincia è in attesa della ripresa perché in alcuni casi il costo delle abitazioni è rimasto stabile mentre in altri ha subito flessioni, come è successo per i prezzi dei 5 locali che sono scesi mediamente del 6,60%” ha dichiarato Giuliano Tito, responsabile dello sviluppo del Mls REplat in Campania. Si tratta di un segnale importante perché “significa che il mattone della zona ha incassato bene i colpi della crisi ma non si può nascondere l’ampio margine di crescita che il mercato non ha ancora espresso. Un margine in cui avranno un ruolo determinante, insieme al costo delle case, anche l’accesso al credito e al mondo del lavoro”.

I prezzi
L’aumento maggiore si è registrato per i bilocali cittadini, il cui valore è aumentato del 19,50% in 10 mesi. In particolare, le zone del centro e del centro storico ha mostrato di tenere per tutte le tipologie di immobile.

La domanda
I salernitani richiedono soprattutto bilocali (29%) e trilocali (34%). Le zone più ambite sono quelle di Carmine/Irno e il centro, entrambe al primo posto nella lista dei desideri dei clienti con il 25% delle richieste.

L’offerta
Gli agenti immobiliari propongono per lo più metrature più grandi, come trilocali (33%) e 4 locali (32%), e si concentrano sul centro (40% degli immobili messi a disposizione).

La provincia
In provincia il taglio più richiesto è il trilocale (40%), con prezzi compresi tra i 160.170 euro di Bellizzi e i 320.190 euro di Cava de’ Tirreni.
Un caso a parte è Battipaglia, dove i valori sono scesi per tutte le tipologie di immobili. “Si tratta dell’area in cui in questo momento conviene acquistare – precisa Tito -. I prezzi dei trilocali si sono abbassati del 3,50% e quelli dei 4 locali sono scesi dell’8,83%, creando delle buone opportunità per chi è disposto all’acquisto”.
Per contro, a Nocera Inferiore e Superiore sono aumentati i costi di tutte le metrature, tranne quelli dei 5 locali. I valori più alti si registrano però a Vietri sul Mare dove un bilocale costa intorno ai  200.210 euro e un 5 locali intorno ai 525.460 euro.
L’abitazione dal prezzo minore si trova a Capaccio Paestum, dove per un bilocale si paga circa 118.730 euro e per un 5 vani 215.000 euro.

Immobili, Replat: stabile il mercato a Salerno ultima modifica: 2010-12-14T09:36:29+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: