Immobiliare, Idealista: nel III trimestre affitti in calo dell’1,2%

Idealista LogoDopo i mesi estivi calano dell’1,2% i prezzi degli affitti nel settore residenziale italiano. Secondo il rapporto sulle locazioni del marketplace immobiliare di Idealista, a settembre i valori si sono attestati su una media di 8,8 euro/m².

Al deciso rimbalzo del secondo trimestre fa seguito una contrazione, ma l’andamento degli ultimi 12 mesi rimane positivo (3,5%), rispecchiando il momento particolarmente “caldo” del settore, in particolare nei grandi mercati cittadini.

“Il mercato degli affitti osserva una battuta d’arresto dopo alcuni mesi di incrementi dei canoni di locazione – ha dichiarato Vincenzo De Tommaso, dell’Ufficio Studi di idealista -. Dopo l’estate si affitta sempre molto rapidamente, soprattutto tagli piccoli nelle grandi città, dove l’offerta peraltro inizia a scarseggiare e le richieste dei proprietari continuano a crescere, come avviene a Milano, Bologna, Torino e Napoli. Roma è pressoché stabile nell’ultimo anno, non così si può dire per gli altri capoluoghi e centri minori, dove i proprietari sembrano più propensi ai ribassi”.

Regioni

I prezzi sono tornati in terreno negativo in 13 delle 21 regioni italiane (Trentino Alto Adige non rilevato), con i maggiori decrementi in Calabria (-3,6%), Toscana (-3,2%) e Liguria (-2,9%). Con ribassi superiori al 2 per cento spiccano Valle d’Aosta (-2,9%), Emilia Romagna (-2,4%) e Veneto (-2,1%). Le macroaree che hanno segnato le performance migliori sono Abruzzo (3,6%), Sicilia (3,1%) e Basilicata (3%).

La Lombardia raggiunge il Lazio in testa alle regioni con i canoni più pesanti, a 11,4 euro/m², insegue la Toscana con i suoi 9,9 euro mensili (al m2). Dalla parte opposta della graduatoria Calabria (4,8 euro/m²), Molise (5,2 euro/m²) e Sicilia (5,6 euro/m²) sono le macroaree più economiche.

Province

Nel corso del trimestre si è registrata ancora una leggera prevalenza di aree provinciali con variazioni positive (43 su 80 province monitorate). Le fluttuazioni sono ancora molto ampie mediamente in 1 mercato su 4; Catania (9,4%), Benevento (9,3%) e Siena (,2%) hanno segnato i rimbalzi più consistenti; Sassari (-13,2%), Latina (-11,2%) e Livorno (-11%) hanno registrato i cali maggiori.

Milano (15,8 euro/m²) continua a guidare la graduatoria provinciale dei prezzi, su Firenze (13,5 euro/m²) e Roma (12,2 euro/m²). Nella parte più bassa del ranking, Caltanissetta (3,9 euro/m²) è la provincia più economica per chi prende casa in affitto. La seguono Reggio Calabria e Avellino (4,4 euro al metro quadro in entrambi i casi).

Città

Rispetto a tre mesi fa aumentano del 4% i centri con variazioni negative (ora sono 36) rispetto a quelli che hanno evidenziato variazioni positive (45).

Fra i primi spiccano i cali a due cifre di Chieti (-14,3%), Venezia (-12%) – dove il mercato è sempre caratterizzato da alta volatilità -, e Sassari (-11,6%), seguiiti da altri 13 capoluoghi con cali superiori al 4 per cento. Siena (9,7%), Verona (9,5%) e Catania (8,6%) segnano i rimbalzi maggiori del trimestre.

Le grandi città osservano un andamento più lineare e generalmente positivo: Milano (3,4%), Torino (2,9%), Bologna (2,8%) e Napoli (1,2%) si mostrano tra i mercati più dinamici; anche Roma (0,3%) segna un timido progresso dopo vari trimestri in rosso.

Come dicevamo Milano è sicuramente il mercato più effervescente sul fronte della domanda di case in affitto e questo continua a spingere verso l’alto i prezzi che hanno toccato i 18 euro di media. La seguono Firenze (15,9 euro/m²), Venezia (15,1 euro/m²) e proprio Roma, ferma a 13,5 euro, come nel trimestre anteriore. Chiudono la graduatoria Caltanissetta (3,8 euro/m²), Chieti (4,2 euro/m²) e Reggio Calabria (4,6 euro/m²).

Per la realizzazione di questo indice sono stati analizzati 69.227 annunci di 159 comuni italiani; questi immobili hanno superato il controllo di qualità basato su informazioni come prezzo, dimensione, distribuzione e non duplicazione.

Immobiliare, Idealista: nel III trimestre affitti in calo dell’1,2% ultima modifica: 2018-10-12T17:18:06+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: