Immobiliare, studio Re/Max: in Italia chi vive in affitto spende il 15% di reddito in più di chi è proprietario

Re/Max LogoGli italiani che vivono in affitto spendono fino al 50% del reddito familiare per l’abitazione. La percentuale scende invece intorno al 30-35% per per coloro che hanno scelto di vivere in un immobile di proprietà, sia esso una casa o un appartamento. È quanto emerge da un’analisi condotta da Re/Max

Secondo lo studio quasi la metà degli italiani interpellati dichiara che vivere nel nostro Paese stia diventando sempre più costoso, specialmente se si abita in un immobile in affitto, mentre il 45% degli italiani, soprattutto se over 40 anni, risulta essere più orientato a pensare che vivere nel nostro Paese risulti essere più vantaggioso e meno costoso.

L’81% delle persone che vivono con il partner acquista la propria abitazione (il 48%  una casa e il 33% un appartamento), la scelta dei single ricade sull’acquisto di un immobile solo nel 50 % dei casi.

Inoltre, mentre il 49% delle coppie e delle famiglie predilige vivere in un paese, solo il 29% sceglie la città, ancora più basse le percentuali di coloro che optano per vivere  in aree rurali (9%) o affrontare quotidianamente viaggi pendolari da zone limitrofe alle città  (13%).

Il 43 % degli italiani che vivono da soli invece è più propenso a scegliere la vita in città per le maggiori attrattive e possibilità di svago offerte, il 33% sceglie il paese soprattutto per i costi degli immobili che risultano essere inferiori a quelli degli immobili in città, il 17% opta per una zona con una rurale prediligendo in questo caso la presenza di aree verdi e natura mentre solo il 7% dei single sceglie di vivere nella cosiddetta fascia pendolare.

Immobiliare, studio Re/Max: in Italia chi vive in affitto spende il 15% di reddito in più di chi è proprietario ultima modifica: 2015-06-04T15:48:20+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: