Immobiliare, Tecnocasa: nel I semestre transazioni in aumento del 21,9%

Tecnocasa LogoNel corso del primo semestre le transazioni sono state 258.380 con un aumento del 21,9% rispetto al primo semestre del 2015. Tra le grandi città il migliore risultato sul semestre spetta a Torino (+29,9%), seguita da Milano con (+28,1%). È quanto emerge dall’ultima analisi condotta dall’Ufficio studi del Gruppo Tecnocasa.

L’offerta sembra assottigliarsi, soprattutto sulle tipologie di qualità. I tempi di vendita sono in lieve diminuzione, in particolare, se l’immobile è correttamente valutato.
I dati rilevati dal Gruppo Tecnocasa sulle quotazioni immobiliari ci dicono che nelle grandi città sono in ribasso dello 0,9%, la variazione più contenuta finora registrata a conferma che la stabilità è prossima e la ripartenza non lontana. Se si esclude Genova, che ha segnalato ancora una perdita di valore del -5,5%, tutte le altre grandi città hanno registrato leggere contrazioni e, per la prima volta, lievi aumenti: Bologna, Firenze e Verona chiudono il semestre con un segno positivo. Milano chiude con -0,1%, Roma con -1%.

Le nostre previsioni vedono ancora prezzi in calo, tra -2% e 0%, per l’anno in corso ed in leggero aumento per il 2017. Anche il sentiment espresso dagli operatori delle nostre reti è orientato in tal senso.

Le compravendite potrebbero attestarsi tra 480-500mila.
    NUMERO DI COMPRAVENDITE
CITTÀ
I sem 2016
I sem 2015
Var.%
BARI
1.365
1.321
3,3%
BOLOGNA
2.809
2.213
26,9%
FIRENZE
2.446
1.995
22,6%
GENOVA
3.290
2.577
27,7%
MILANO
10.954
8.554
28,1%
NAPOLI
3.435
2.764
24,3%
PALERMO
2.416
2.215
9,1%
ROMA
14.814
13.168
12,5%
TORINO
6.253
4.814
29,9%
VERONA
1.503
1.253
20,0%
Fonte: Agenzia delle Entrate

 

VARIAZIONE DEI PREZZI
CITTÀ
Var.% I sem 2016
BARI
-0,8%
BOLOGNA
+0,3%
FIRENZE
+0,4%
GENOVA
-5,5%
MILANO
-0,1%
NAPOLI
-0,8%
PALERMO
0,0%
ROMA
-1,0%
TORINO
-1,5%
VERONA
+0,1
Fonte: Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa
 
 
Immobiliare, Tecnocasa: nel I semestre transazioni in aumento del 21,9% ultima modifica: 2016-09-19T13:37:19+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: