Immobiliare, Tecnocasa: per quest’anno attesi prezzi in contrazione tra lo 0 e il 2%

Tecnocasa LogoNei primi nove mesi del 2015 le compravendite in italia hanno registrato un segno positivo (+5,3%) e questo grazie alla presenza dei prezzi più bassi e alla ripresa del mercato dei mutui. Sul fronte mutui, le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l’acquisto dell’abitazione poco più di 28 miliardi di euro. Rispetto allo stesso periodo del 2014 si registra un aumento delle erogazioni del 64,5% e i volumi hanno già superato quanto erogato nei tre anni precedenti. È quanto scrive l’ufficio studi del Gruppo Tecnocasa facendo riferimento ai dati  pubblicati dalla Banca d’Italia nel mese di gennaio 2016.

La domanda di mutui da parte delle famiglie è in crescita da due anni e mezzo (e nel 2015 è aumentata del 53% rispetto all’anno scorso), la banca centrale europea continuerà a sostenere i finanziamenti a famiglie e imprese e l’offerta relativa ai mutui continuerà a migliorare. i principali indici di riferimento dei tassi sono ancora a livelli molto bassi, riducendo in questo modo il costo dei finanziamenti e creando nuove opportunità per il mercato e le famiglie.

Le politiche di erogazione sebbene più morbide rispetto al passato, rimarranno prudenziali per tutto il 2016. In questo anno per i prezzi immobiliari ci aspettiamo una contrazione  compresa  tra lo 0 e il 2%, mentre le compravendite potrebbero attestarsi intorno a 460-470.000. Interessante come dall’analisi del sentiment delle agenzie del gruppo Tecnocasa emerga, rispetto a sei mesi fa, che sono in aumento le percentuali di chi ritiene che i prezzi restino stabili nei prossimi mesi, seguiti da coloro che si aspettano ancora un leggero ritocco verso il basso.

Immobiliare, Tecnocasa: per quest’anno attesi prezzi in contrazione tra lo 0 e il 2% ultima modifica: 2016-02-29T12:13:40+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: