Immobiliare, Tecnocasa: sale a 45 anni l’età media degli acquirenti

Tecnocasa, logoL’età media di chi compra casa in Italia è cresciuta, arrivando a 45 anni nel 2019. Aumenta inoltre la percentuale di chi compra nelle fasce di età superiori. È quanto emerge da un’analisi condotta dall’ufficio studi del gruppo Tecnocasa, analizzando un campione delle compravendite effettuate attraverso le agenzie affiliate Tecnocasa e Tecnorete in Italia tra il 2014 ed il 2019.

Se nel 2014 l’età media dell’acquirente si attestava a 43 anni, nel 2019 è salita a 45.

Acquisti immobiliari e fasce di età: 2014 e 2019 a confronto

Prendendo in considerazione le diverse fasce di età, l’ufficio studi di Tecnocasa ha evidenziato come nel 2014 gli acquirenti tra i 35 e i 44 anni superavano i più giovani, rappresentando il 33,4% del campione (contro il 30,4% dei giovani tra i 18 e i 34 anni). Seguivano gli adulti tra i 45 e i 54 anni (19,3%), tra i 55 e i 64 anni (10,9%) e gli ultrasessantacinquenni (5,9%).

Nel 2019 le percentuali dei giovani e dei giovani adulti si sono portate quasi in parità: ad acquistare un’abitazione sono stati per lo più giovani tra i 18 e i 34 anni (27,3%), seguiti dai giovani adulti tra i 35 e i 44 (27%) e s dagli adulti tra il 45 e i 54 anni (22,6%).  Vengono poi gli acquirenti di età compresa tra 55 e 64 anni (14,1%) e di 65 e oltre (9,1%).

Le cause della tendenza all’aumento dell’età media degli acquirenti

L’ufficio studi del franchising immobiliare ha cercato di individuare la causa del fenomeno. “Una tendenza determinata anche da una maggiore predisposizione alla locazione da parte delle fasce più giovani, sia per difficoltà di accesso al credito sia per scelta abitativa – si legge nella nota stampa di Tecnocasa -. Più marcata, inoltre, sul mercato la presenza di investitori e di acquirenti di case vacanza, categorie tendenzialmente con un’età più alta e con maggiori certezze economiche”.