Immobiliare Uk: il mercato resta debole

Modesti segnali di ripresa dal mercato immobiliare britannico. Gli ultimi dati diffusi dalla Rics, la Royal institution of chartered surveyors, mostrano un rimbalzo del numero di coloro che sono interessati a comprare casa, con un aumento del 18% su base annua e del 5% rispetto al mese precedente.

“Secondo i nostri riscontri i potenziali acquirenti di abitazioni sono in crescita”, ha dichiarato Ian Perry, portavoce della Rics. “Sembra che con l’approssimarsi del Natale coloro che possono permettersi di comprare casa stiano decidendosi a fare il grande passo”.

Dal lato dell’offerta, la Rics sottolinea che a ottobre il numero di quanti si sono detti intenzionati a vendere il proprio appartamento è salito del 12%, segnando il picco più elevato da aprile 2011.

“In ogni caso”, ha aggiunto Perry, “l’attività resta debole in molte zone del Paese e il mercato attende di vedere concretizzarsi le intenzioni di acquisto annunciate”.

Per il portavoce il NewBuy Scheme del governo britannico, che garantisce agli acquirenti la possibilità di accendere un mutuo pari al 95% del valore dell’abitazione che intendono comprare, avrà bisogno di un po’ di tempo prima di iniziare a produrre effetti significativi.

Un’analis condivisa anche da Howard Archer, analista presso la Ihs Global Insight, che ha spiegato ai microfoni dei giornalisti che nel lungo periodo l’attività del mercato immobiliare è destianta a rimanere debole, malgrado la crecsita superiore alle aspettative registrata dal Pil britannico nel terzo trimestre.

Immobiliare Uk: il mercato resta debole ultima modifica: 2012-11-13T12:54:39+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: