Immobiliare Usa: a dicembre vendita di case in calo

I numeri forniti dalla Nar contrastano con quelli in continuo miglioramento che hanno rischiarato nell’ultimo periodo gli orizzonti del mercato immobiliare statunitense, come quelli forniti di recente dal Dipartimento del Commercio, che parlano di un incremento da 851.000 a 954.000 del totale dei nuovi cantieri residenziali.

Gli addetti ai lavori sostengono che la contrazione del Pending home sales index sia collegata agli ormai superati timori sul fiscal cliff e che dunque nei prossimi mesi la fase di recupero del settore del mattone continuerà. “L’interesse dei compratori è ancora solido e le nostre aspettative sono positive”, ha spiegato Lawrence Yun, capo economista della Nar.

A livello geografico nel Nord-Est l’indice è sceso del 5,4% nel mese di dicembre, rimanendo però più alto dell’8,4% rispetto a dicembre 2011. Nel Mid-West il valore è aumentato dello 0,9% ed è il 14,4% al di sopra di un anno fa. Nel Sud il dato è diminuito del 4,5% ma è migliorato del 10,1% su base annua. Infine nell’Ovest è avuto un calo dell’8,2% su base annua e del 5,3% rispetto a un anno fa.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Immobiliare Usa: a dicembre vendita di case in calo ultima modifica: 2013-01-30T20:23:52+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: