Immobiliare Usa: a settembre prezzi delle case in crescita del 5% su base annua

Segnali positivi dal mercato immobiliare Usa, dove a settembre i prezzi delle abitazioni sono aumentati per il settimo mese consecutivo, registrando un balzo del 5% su base annua. Come sottolineato dagli esperti, si tratta del maggiore incremento da giugno del 2006.

”I prezzi stanno rispondendo al miglioramento delle condizioni del mercato, quali la riduzione dell’invenduto e una maggiore domanda. Ci sono chiari segni di stabilizzazione che potrebbero indicare una graduale ripresa del comparto residenziale”, ha spiegato alla stampa Anand Nallathambi, amministratore delegato della Corelogic, società di analisi del mercato immobiliare che ha elaborato i dati.

Stando alle previsioni della società, a ottobre il costo degli immobili dovrebbe continuare a crescere, segnando un più 5,7% rispetto allo stesso mese del 2011.

Gli utili realizzati dalla vendita di case, ha dichiarato Mark Fleming, capo economista alla Corelogic, sono stati particolarmente elevati negli Stati in cui è esplosa una bolla immobiliare e in quelli che ospitano industrie ad elevato consumo energetico, come Arizona (più 18,7%), Idaho (più 13,1%), Nevada (più 11,0%), Hawaii (più 8,9%) e Utah (più 8,7%).

Gli unici Stati in cui è stato riscontrato un calo dei prezzi sono Connecticut (meno 0,2%), Kentucky (meno 0,4%), Delaware (meno 0,5%), Alabama (meno 1,3%), New Jersey (meno 1,8%), Illinois (meno 2,3%) e Rhode Island (meno 3,5%).

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Immobiliare Usa: a settembre prezzi delle case in crescita del 5% su base annua ultima modifica: 2012-11-06T15:10:42+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: