Immobiliare Usa, crescita modesta

Mortgage 2Il mercato immobiliare Usa continua a crescere, sebbene a ritmi piuttosto modesti. Secondo quanto rilevato dalla Standard & Poor’s, l’indice S&P Case Shiller è aumentato di appena l’1%, dopo il più 1,1% del mese precedente. Parallelamente la crescita tendenziale si porta al 5% dal 4,9% di maggio, risultando però inferiore alle previsioni, che parlavano di un 5,1%.

Anche l’indice Fhfa, reso noto dalla Federal housing finance agency, ha evidenziato un incremento lieve, segnando un aumento dello 0,2% su mese, dopo il più 0,5% di maggio (rivisto da un preliminare più 0,4%). Come per il dato precedente, anche questo risulta inferiore allo 0,4% atteso dal mercato. Su base annua si è registrato un incremento dei prezzi del 5,6% più debole del 5,7% di maggio.

Migliori i numeri diffusi dal Census Bureau degli Stati Uniti, che mostrano a luglio un incremento mensile del 5,4% del numero di nuove abitazioni vendute, che arrivano così a 507.000 unità dalle 481.000 riviste del mese precedente (482.000 la stima iniziale). Il dato risulta però ancora sotto le stime degli analisti, che avevano previsto 510.000 unità.