Immobiliare Usa, Re/Max: a settembre vendite in crescita dell’8,1%

19

Re/Max LogoNegli Stati Uniti le vendite immobiliari a settembre sono aumentate dell’8,1% su base annua, registrando il più grande incremento da novembre 2016. Secondo il National Housing Report pubblicato da Re/Max, gli acquisti immobiliari sono cresciuti in 47 delle 54 città analizzate nel report, costringendo l’offerta totale a un calo del 6,1% sui dodici mesi, il maggiore declino in oltre un anno.

Secondo l’analisi l’aumento su base annua delle vendite di settembre 2019 è stato il maggiore incremento registrato nel mese di settembre dall’anno 2013. Questo è stato accompagnato da un calo da agosto a settembre del 17,0%, che, sebbene superiore alla media, è stato significativamente inferiore al calo mensile del 24,4% a settembre 2018, quando le vendite sono fortemente diminuite in uno scenario di tassi di interesse incerto.

Settembre 2019 è stato il terzo mese consecutivo in cui si è visto un calo dell’offerta anno su anno. Si è invertito il trend di crescita dell’offerta durato ben 9 mesi, da ottobre 2018 a giugno 2019. Nel frattempo, la diminuzione dell’offerta da agosto a settembre dell’1,5% è stata inferiore al calo medio registrato negli ultimi 5 anni da agosto a settembre del 2,3%.

“È stato incoraggiante vedere il miglioramento delle vendite immobiliari durante il mese di settembre, soprattutto considerando i risultati dello scorso anno – ha dichiarrato Adam Contos, ceo di Re/Max Holdings -. Il mercato pone ancora alcune sfide per gli acquirenti – accompagnato dall’aumento dei prezzi e dalla riduzione dell’offerta, ma ci stiamo spostando nel quarto trimestre caratterizzato da basi di gran lunga migliori rispetto ad un anno fa. La fine dell’anno scorso fu caratterizzata da diminuzioni, mentre quest’anno lo slancio del mercato immobiliare aumenta le possibilità di vedere mesi caratterizzati da forti guadagni anno su anno nelle vendite”.

Il prezzo di vendita medio di settembre di $254.500 segna un aumento anno su anno del 4,5%, in linea con il guadagno medio su base annua del 4,9%, che solitamente abbiamo visto nei primi nove mesi del 2019.

TRANSAZIONI CONCLUSE
Nelle 54 aree metropolitane coinvolte nell’indagine condotta da RE/MAX a settembre 2019, il numero medio degli immobili venduti è diminuito del 17,0% rispetto ad agosto 2019 e aumentato dell’8,1% rispetto a settembre 2018. Le aree con le percentuali di diminuzione maggiori sono state Los Angeles, CA con +31,4%, Little Rock, AR con +24,2%, e Tulsa, OK con +22,1%.

PREZZO MEDIANO DI VENDITA
A settembre 2019 il prezzo mediano di vendita degli immobili venduti nelle 54 aree analizzate è stato di $254.500, in diminuzione del 2,5% rispetto ad agosto 2019 e maggiore del 4,5% rispetto a settembre 2018. Solo due aree hanno visto una diminuzione del prezzo su base annua: San Francisco, CA con -2,1%, e Billings, MT con -0,5%.

Delle 54 città, cinque hanno visto un aumento a doppia cifra percentuale: Detroit, MI con +15,6%, Birmingham, AL con +15,3%, e Charlotte, NC con +11,8%.

GIORNI SUL MERCATO
A settembre 2019 la media dei giorni sul mercato degli immobili venduti è stata di 46, maggiore di 1 rispetto alla media di agosto 2019 e uguale alla media di settembre 2018. I mercati con la più bassa media di giorni sono Omaha, NE con 19, Cincinnati, OH con 26, e Nashville, TN con 28. I mercati che hanno registrato la media più alta di giorni sono stati Des Moines, IA con 98, Miami, FL con 91, e Hartford, CT con 79. I “giorni sul mercato” indicano il numero medio di giorni che intercorre dalla presa dell’incarico alla firma del contratto.

OFFERTA DI IMMOBILI IN VENDITA
Il numero degli immobili in vendita a settembre 2019 è diminuito dell’1,5% rispetto ad agosto 2019 e del 6,1% rispetto a settembre 2018. Basata sugli immobili venduti a settembre 2019, l’offerta mensile è aumentata a 3.2 da agosto 2019 quando ne registrava 3.0, e diminuita dal 4.2 di settembre 2018. Un’offerta di immobili a 6.0 mesi rappresenta un mercato in equilibrio tra acquirenti e venditori.

A settembre 2019, solo Miami, FL a 7.5 e New York, NY a 6.3 hanno registrato un’offerta maggiore di 6 (6.9), tipicamente considerato mercato al rialzo. I mercati con la più bassa offerta sono: Phoenix, AZ e Manchester, NH, entrambi a 1.5.