Immobiliare Usa, Re/Max: a settembre compravendite in crescita dello 0,9% sui dodici mesi

Re/Max LogoNegli Stati Uniti, per la prima volta nel corso dell’anno, le compravendite immobiliari sono andate aumentando su base annua. Come si legge nell’ultimo National housing report di Re/Max, a seguito del solito ciclo stagionale, a settembre le compravendite sono state inferiori del 10,4% rispetto ad agosto. Tuttavia, le compravendite hanno superato gli obiettivi prefissati a settembre 2013 dello 0,9%.

Per tutto il 2014, spiega l’analisi, le compravendite sono state appena inferiori a quelle del 2013, ma a fine settembre sono lievemente aumentate rispetto a un anno fa. Il prezzo mediano registrato in tutte le case vendute nelle 52 aree metropolitane nel mese di settembre è stato di $195.000, superiore del 5,4% rispetto al prezzo medio dello scorso settembre. I prezzi nel 2014 hanno avuto una tendenza al rialzo, ma ad un ritmo più moderato rispetto alle doppie cifre viste nel 2013. L’offerta di case in vendita è risultata inferiore del 5,8% rispetto allo scorso anno. Al ritmo di vendite di case del mese di settembre, i mesi di fornitura di inventario sono saliti a 4,9 dove 6,0 indica un mercato equilibrato equamente tra acquirenti e venditori.

“È significativo il fatto che settembre è stato il primo mese di quest’anno in cui si nota un aumento delle compravendite rispetto allo scorso anno. Questo dimostra che gli acquirenti risultano interessati ed il mercato è abbastanza forte da ripercorrere le vendite dello scorso anno. Mentre i cicli stagionali vedono la solita riduzione delle compravendite, è incoraggiante vedere che i prezzi delle case continuano a crescere a un ritmo sostenibile”, ha spiegato Margaret Kelly, ceo di Re/Max.

VARIAZIONE DELLE TRANSAZIONI SU BASE ANNUA
Per il RE/MAX National Housing Report, nelle 52 aree metropolitane intervistate nel mese di settembre, il numero di compravendite di case è calato del 10,4% rispetto al mese di agosto, ma è aumentato dello 0,9% rispetto a settembre 2013. Settembre è il primo mese del 2014 che ha registrato un numero maggiore di compravendite rispetto allo stesso mese del 2013. Nel mese di agosto, solo quattro città delle 52, avevano registrato un aumento delle vendite, ma a settembre ben 32 città hanno registrato un aumento delle vendite rispetto a un anno fa.

Le città che hanno registrato maggiori incrementi nelle vendite Nashville, TN +15.9%; Orlando, FL +14.8%; Billings, MT +13.1%; Charlotte, NC +12.7%; Tulsa, OK +9.9%; Birmingham,
AL +9.6%

PREZZI DI VENDITA SU BASE ANNUA
Nel mese di settembre, il prezzo mediano di vendita è stato di $195.000. Questo dato è inferiore del 2,7% rispetto al prezzo mediano del mese di agosto, ma del 5,4% superiore al prezzo mediano visto nel mese di settembre 2013. Nel confronto anno su anno, il prezzo mediano è salito per 32 mesi consecutivi. Poiché l’offerta è generalmente aumentata rispetto allo scorso anno, i prezzi delle case non sono aumentati così tanto. Nel mese di settembre 2013, il prezzo mediano era aumentato del 12,2% rispetto all’anno precedente. Tra le 52 aree metropolitane, 44 hanno registrato prezzi di vendita superiori rispetto a un anno fa.

Le città che hanno registato gli aumenti maggiori nei prezzi di vendita Detroit,MI+14.2%; Miami, FL +10.5%; Las Vegas, NV +9.9%; San Francisco, CA +9.8%; Richmond, VA +9.7%; Atlanta,
GA +9.1%

GIORNI SUL MERCATO
La media di giorni sul mercato di tutte le case vendute nel mese di settembre è stata di 65 giorni, tre in più rispetto alla media vista nel mese di agosto e la stessa nel mese di settembre 2013. Agosto diventa il 28-esimo mese consecutivo con una media di giorni sul mercato sotto i 90. Una bassa media di giorni è il risultato di una ridotta offerta di case in vendita. I giorni sul mercato
sono il numero medio di giorni che intercorre dalla presa di incarico alla firma del contratto.

INVENTARIO MENSILE
L’offerta di case in vendita nel mese di settembre è stata inferiore sia di un mese fa che di anno fa. La perdita anno su anno è stata del 5,4% e la perdita mensile da agosto è stata del 2,9%. La perdita dallo scorso anno è stata leggermente più alta del 4,4% rispetto al mese di agosto, ma per sette degli ultimi 10 mesi, la riduzione dell’offerta da un anno all’altro è stata inferiore rispetto al mese precedente. I mesi di fornitura dell’offerta sono aumentati a 4,9, avvicinandosi all’equilibrio di 6.0. L’analisi dell’inventario mensile indica quanti mesi sarebbero necessari per vendere tutte le case in vendita sul mercato al tasso di vendita corrente; un mercato equilibrato si stabilizza sui 6 mesi.

Immobiliare Usa, Re/Max: a settembre compravendite in crescita dello 0,9% sui dodici mesi ultima modifica: 2014-10-29T14:22:56+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: