Immobiliare Usa, Wells Fargo: “La ripresa è solida”

Per Wells Fargo i numeri forniti dal dipartimeno del Commercio devono essere contestualizzati e letti tenendo in considerazione le prospettive future del mercato immobiliare. In questo senso il calo di inizio anno deve essere posto in relazione con la performace eccezionale della fine del 2012 legata a due fattori: le condizioni meteorologiche particolarmente favorevoli e la strutturale tendenza ad avviare il maggior numero possibile di progetti di costruzione prima della conclusione di un anno.

A cio, prosegue Wells Fargo, si devono aggiungere i positivi dati collegati alla costruzione di case monofamiliari, che dopo la crescita del 6,7 di dicembre hanno conosciuto un ulteriore aumento dello 0,8% a gennaio, e plurifamiliari, con un più 2,2%. Cifre che lasciano prevedere uno sviluppo delle costruzioni anche nei prossimi mesi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Immobiliare Usa, Wells Fargo: “La ripresa è solida” ultima modifica: 2013-02-22T08:33:05+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: