Imprese, dal primo gennaio gli importi per il diritto camerale si riducono del 40%

CreditoA partire dal primo gennaio 2016 gli importi del diritto annuale per le imprese iscritte al registro delle imprese e annotate al Rea saranno ridotti del 40%.

Il diritto si applica in misura fissa, per le imprese iscritte o annotate nella sezione speciale (impresa individuale 52,80), per le imprese individuali iscritte nella sezione ordinaria (euro 120,00) e per i soggetti Rea (euro 18,00). In misura correlata alla base imponibile individuata dal fatturato (che per la prima fascia è pari a 120,00 euro) per tutte le altre imprese (società di capitali, società di persone e società cooperative).

Con la nota del 22 dicembre 2015 il ministero dello Sviluppo economico ha definito gli importi per l’anno 2016. Con l’articolo 28 , 1 comma, del decreto legge 24 giugno 2014 n. 90 convertito nella legge 11 agosto 2014 n. 114 veniva stabilito che l’importo del diritto annuale dovesse essere ridotto del 35% per l’anno 2015, del 40% per l’anno 2016 e del 50% per l’anno 2017.

La scadenza per il versamento del diritto annuale coincide con quella prevista per il pagamento del primo acconto delle imposte sui redditi e, quindi, le imprese individuali, le società di persone e tutti gli altri soggetti giuridici che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio sociale, versano il diritto annuale entro la metà di giugno do ogni anno. Per le imprese di nuova iscrizione, però, il diritto annuale va versato al momento dell’iscrizione o con modello F24 entro 30 giorni dalla stessa. Il diritto annuale si paga con il modello F24 telematico.

Imprese, dal primo gennaio gli importi per il diritto camerale si riducono del 40% ultima modifica: 2015-12-23T18:43:44+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: