Indebitato il 26% degli italiani. I dati della giornata del risparmio

 È salita dal 25% al 26% la percentuale dei nuclei in saldo negativo: per tirare avanti hanno dovuto ricorrere a prestiti, bancari e non (7%) o attingere ai risparmi passati (19%). Le famiglie indebitate sono soprattutto al Sud, dove nel 2010 raggiungono il 34% (erano il 31% lo scorso anno).

A risparmiare sono state invece soprattutto le famiglie del Nord: Nord-est 45%, Nord-ovest 41%. Mentre la situazione appare più difficile al Sud, dove a risparmiare è il stato 30% del campione, come avveniva lo scorso anno, e soprattutto al Centro, dove la percentuale delle famiglie che riescono a risparmiare è scesa dal 39% al 32%.

I dati che escono dalla Giornata del risparmio sono molto preoccupanti e denotano il forte pessimismo delle famiglie italiane – ha commentato l’Adiconsum -. Oltre l’80% degli italiani sa che stiamo attraversando una crisi molo dura. Circa il 60% non riesce a far fronte alle difficoltà o la fa con molta fatica”. Per questo motivo l’associazione dei consumatori chiede interventi concreti che possano essere di aiuto a famiglie e imprese. In particolare, si rivolge a banche, assicurazioni e altre istituzioni finanziarie affinché offrano maggiore tutela ai risparmiatori e maggiore trasparenza e semplificazione nei servizi; e al governo domanda una lotta più incisiva all’evasione, che consenta una riduzione delle tasse per lavoratori e pensionati.

Indebitato il 26% degli italiani. I dati della giornata del risparmio ultima modifica: 2010-11-02T07:10:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: