Intesa Sanpaolo: approvato il progetto di bilancio d’esercizio consolidato al 31 dicembre 2011

Il consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo ha approvato nei giorni scorsi il progetto di bilancio d’esercizio consolidato al 31 dicembre 2011. “Con i solidi risultati conseguiti nel 2011 – si legge nel comunicato – in un contesto di mercato difficile, il gruppo si conferma ben posizionato per affrontare le sfide e cogliere le opportunità, continuando a perseguire l’obiettivo prioritario della redditività sostenibile che ha sempre caratterizzato Intesa Sanpaolo”.

Il conto economico consolidato del 2011 ha registrato proventi operativi netti pari a 16.785 milioni di euro, in aumento dell’1,5% rispetto ai 16.529 milioni del 2010. In quest’ambito, nel 2011 gli interessi netti sono stati di 9.780 milioni, in crescita dello 0,8% rispetto ai 9.700 milioni del 2010. Le commissioni nette si sono attestate sui 5.466 milioni di euro, in flessione del 3,3% rispetto ai 5.652 milioni del 2010.

Nel dettaglio, si è registrato un aumento dell’1,1% delle commissioni da attività bancaria commerciale e una diminuzione del 7,6% delle commissioni da attività di gestione, intermediazione e consulenza (risparmio gestito, prodotti assicurativi, collocamento titoli,…), nel cui ambito la componente relativa a intermediazione e collocamento di titoli è diminuita del 13,5% anche per effetto della decisione di non collocare obbligazioni di terzi nel 2011; quella relativa ai prodotti assicurativi è scesa del 12,6% e quella relativa al risparmio gestito del 4,8%.

Leggi i risultati consolidati al 31 dicembre 2011

Intesa Sanpaolo: approvato il progetto di bilancio d’esercizio consolidato al 31 dicembre 2011 ultima modifica: 2012-03-21T09:40:52+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: