Intesa Sanpaolo, Interamente sottoscritto l’aumento di capitale da 5 miliardi di euro

Nel periodo di offerta compreso tra il 23 maggio e il 10 giugno, sono stati esercitati 12.756.471.903 diritti di opzione e sottoscritte complessivamente 3.644.706.258 azioni, pari al 99,80% del totale delle azioni offerte, per un controvalore complessivo di 4.989.602.867,20 euro.

Gli azionisti Compagnia di San Paolo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Cariplo, Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Fondazione C.R. in Bologna, Fondazione Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone, Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia, Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì, Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, in virtù degli impegni assunti, hanno sottoscritto le 907.751.838 azioni ordinarie spettanti in opzione alle partecipazioni dagli stessi detenute, corrispondenti al 24,857% dell’aumento di capitale.

Tutti i 25.351.025 diritti non esercitati al termine del periodo di Offerta sono stati venduti il 15 giugno 2011, nella prima seduta dell’offerta in Borsa dei diritti da parte di Intesa Sanpaolo per il tramite di Banca IMI, ai sensi dell’art. 2441, terzo comma, cod. civ., e sono stati successivamente esercitati con la sottoscrizione di 7.243.150 azioni complessive, pari allo 0,20% delle azioni offerte, per un controvalore totale di 9.915.872,35 euro.

Pertanto, l’offerta in opzione si è conclusa con l’integrale sottoscrizione delle 3.651.949.408 azioni complessivamente offerte, per un controvalore totale di 4.999.518.739,55 euro, senza l’intervento del Consorzio di garanzia.

Intesa Sanpaolo, Interamente sottoscritto l’aumento di capitale da 5 miliardi di euro ultima modifica: 2011-06-28T07:15:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: