Istat, fiducia dei consumatori in aumento

Istat LogoTorna a migliorare la fiducia dei consumatori, con un indice Istat che a novembre sale a 98,3 dal 97,3 di ottobre. Lo scorso mese l’Istituto nazionale di statistica aveva registrato il primo calo dopo quattro rialzi consecutivi.

I dati raccolti mostrano che va migliorando l’indicatore del clima corrente, che aumenta da 96,1 a 99,2, mentre il clima futuro diminuisce da 98,5 a 97,3.

I timori a livello economico personale restano elevati; quelli per il Paese mostrano invece segnali di ripresa: il saldo passa da meno 129 a meno 123. Per le attese  si registra un peggioramento (da meno 15 a meno 23). Aumentano quelle sulla disoccupazione: da 71 a 74.

Migliorano anche i giudizi e le attese sulla situazione economica della famiglia: i saldi passano rispettivamente da -64 a -60 e da -18 a -14. Il saldo dei giudizi sul bilancio familiare aumenta da -22 a -18. Le opinioni sull’opportunità attuale e sulle possibilità future di risparmio sono valutate in aumento: i rispettivi saldi passano da 134 a 140 per le prime e da -59 a -53 per le seconde. Le valutazioni sull’opportunità di acquisto di beni durevoli mostrano un miglioramento, con il relativo saldo che passa a -82 da -90.

Il saldo dei giudizi sull’evoluzione recente dei prezzi al consumo è in diminuzione (da 50 a 32). Le valutazioni sull’evoluzione dei prezzi nei prossimi dodici mesi indicano una forte diminuzione della dinamica inflazionistica (il saldo passa da 27 a -11). A livello geografico, il clima aumenta al Nord, diminuisce leggermente al Centro e resta stabile nel Mezzogiorno.

Istat, fiducia dei consumatori in aumento ultima modifica: 2013-11-26T11:15:41+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: