Istituti di pagamento e moneta elettronica, nasce il Crinpet

Nei giorni scorsi, presso la sala Biblioteca del Lusipio, Università degli studi internazionali di Roma, si è svolta la prima assemblea dei partecipanti del Centro di ricerche sulle nuove tecnologie e processi di pagamentoCrinpet, durante la quale il presidente del Cda, Giovanni Bisogni e il direttore del Centro, Maurizio Pimpinella, hanno illustrato gli obiettivi e le finalità del centro, che nasce per monitorare costantemente il mondo degli incassi, dei pagamenti e delle nuove tecnologie.All’interno del Centro, spiega una nota, rappresentanti di associazioni di categoria, istituzioni e imprese hanno deciso di realizzare appositi tavoli di confronto, allo scopo di coniugare le esperienze maturate dai membri, puntando sullo sviluppo e sulla promozione di progetti innovativi, relativi al mondo dei sistemi e processi di incasso, pagamento e alle tecnologie ad esse applicate.

Un comitato scientifico, presieduto dal Gianfranco Conte, già presidente della Commissione finanze, e composto da rappresentanti istituzionali, del mondo accademico e da esperti, avrà il compito di indirizzare le attività e coordinerà i lavori dei diversi tavoli attraverso pareri e indicazioni tecniche.

Inoltre, in seguito alla recente emanazione, da parte di Agenzia digitale delle Linee guida sui pagamenti per la Pa, secondo l’articolo 5 del Cad come modificato dall’articolo 15 del dl 179/2012, volte a completare il quadro normativo di riferimento e consentire alle pubbliche amministrazioni di ottemperare all’obbligo di mettere a disposizione dei cittadini strumenti e applicazioni per eseguire pagamenti elettronici a favore della Pa, come stabilito dall’articolo 81 del Codice dell’amministrazione digitale, il Crintep si porrà come soggetto proattivo nei rapporti fra gli Istituti di pagamento e di moneta elettronica e agenzia digitale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Istituti di pagamento e moneta elettronica, nasce il Crinpet ultima modifica: 2013-09-13T12:21:40+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: