Italcredi: utile +59% nel 2021. Erogato ha superato i 420 mln

Italcredi LogoNel 2021 l’utile d’esercizio di Italcredi è cresciuto del 59% rispetto al 2020 e il totale delle somme erogate per tutti i prodotti (cqs, pp, anticipo tfs) ha superato i 420 milioni di euro, con una crescita del 50% sull’anno precedente. Lo ha reso noto oggi la società, i cui rappresentati si sono riuniti lo scorso 25 febbraio per commentare i dati del bilancio 2021 e condividere budget e linee di indirizzo operativo per il 2022.

Alla presenza del presidente Luca Anselmi e dal vice direttore Fabrizio Nannotti, il direttore Arnaldo Furlotti ha evidenziato come ItalCredi abbia centrato importanti obbiettivi economici e commerciali.

Oltre a commentare i numeri che freddamente rappresentano il compendio del lavoro, delle risorse e dell’impegno di tutti, l’incontro ha rivestito grande valore perché ha rappresentato un importante momento di riflessione e condivisione su quanto è stato fatto, su quanto si è raggiunto ma soprattutto quanto è da fare e raggiungere – si legge in un comunicato stampa -. Il 2022 vedrà ItalCredi cimentarsi sul miglioramento dell’efficienza operativa, l’incremento dei volumi intermediati grazie al rafforzamento delle sue strutture commerciali dirette ed indirette e sull’accrescimento della visibilità e riconoscimento del suo brand a livello nazionale”.

Accanto al consolidamento dell’operatività a distanza tramite procedura digital, è prevista l’imminente messa in opera del nuovo CQCRM, che sarà il fulcro dello sviluppo della gestione del portafoglio acquisito e della nuova clientela. “Il presidente e la direzione di ItalCredi hanno espresso un sentito ringraziamento al lavoro di tutti i dipendenti, non tralasciando i complimenti e la dovuta riconoscenza all’enorme impegno che viene dimostrato dalla rete agenziale che ogni giorno rappresenta sul campo, e al meglio, il nostro marchio”, conclude il comunicato.