Itas e Università degli Studi di Trento insieme per favorire i migliori talenti matematici

Itas Mutua LogoSi intensifica l’attività di collaborazione tra Itas e Università degli Studi di Trento che, tra le novità, vede l’avvio del corso “Mathematics for life and data science” presso il Dipartimento di Matematica, fortemente orientato alla matematica applicata e all’analisi dei dati.

Oltre al proseguimento della collaborazione della Cattedra Itas a Giurisprudenza la compagnia offrirà anche per questo nuovo corso stage retribuiti di una durata massima di 6 mesi presso le proprie sedi per laureandi e neolaureati. Su segnalazione del Dipartimento di Matematica che selezionerà gli studenti meritevoli, Itas metterà anche a disposizione cinque borse di studio biennali di importo pari a 5.000 euro l’anno.

Il nuovo progetto rafforza così i legami di Itas con il mondo universitario, in linea con i principi mutualistici che indirizzano l’operato della compagnia anche verso realtà non necessariamente legate al mondo assicurativo, ma che hanno un’importanza fondamentale per lo sviluppo delle comunità e dei giovani in particolare.

La partnership con l’Università degli Studi di Trento è una collaborazione strategica per Itas – ha spiegato il presidente di Itas Mutua Fabrizio Lorenz -. Rappresentiamo un attore economico importante per il territorio ed è quindi giusto che il nostro impegno sia significativo per contribuire al futuro dei nostri giovani, offrendo loro l’opportunità di specializzare le proprie competenze, agevolandoli nel diventare validi professionisti nel settore assicurativo e favorendo l’ingresso nel mondo del lavoro di figure difficili da reperire, tra cui attuari, matematici ed esperti in processi assicurativi. In questo modo si viene a creare un virtuoso sistema tra università e impresa, che non potrà che rafforzare la presenza di Itas sul suo territorio d’adozione”.

Nell’ambito del nuovo corso, il gruppo assicurativo fa parte del neonato advisory board, costituito da aziende o enti in cui le competenze in Life e Data Life sono richieste.

Non possiamo che essere estremamente soddisfatti della valenza che una partnership come quella con Itas rappresenta per il nostro territorio – ha aggiunto Paolo Collini, rettore dell’Università degli studi di Trento -. Uno dei nostri compiti è quello di fornire un aiuto concreto per le nuove generazioni e, in questo senso, il legame tra università e mondo del lavoro è imprescindibile e deve essere in grado di cogliere le opportunità più significative che il tessuto economico locale offre”.

Itas e Università degli Studi di Trento insieme per favorire i migliori talenti matematici ultima modifica: 2018-06-19T12:20:44+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: