Itas Mutua, domani si congeda l’ad Agustri. Gli subentra Molinari

48

Itas Mutua LogoDopo tre anni alla guida dell’azienda l’amministratore delegato Raffaele Agrusti si congeda dalla compagnia Itas Mutua e dalla controllata Itas Vita avendo realizzato gli obiettivi che gli erano stati assegnati in occasione della sua nomina avvenuta nel 2017.

Il rapporto professionale con il manager, informa una nota, si concluderà in occasione dei prossimi consigli di amministrazione del 24 marzo, che approveranno i bilanci che verranno sottoposti alle rispettive assemblee a che, per quanto riguarda la mutua, sarà convocata in data utile, non appena superata la crisi dell’epidemia in corso.

Il rapporto si conclude con reciproca soddisfazione ed in piena sintonia fra Itas Mutua e il manager al quale la compagnia augura le migliori fortune sia sul piano professionale che personale. 

L’attività del manager non è stata semplice, vista l’emergenza da lui ereditata in occasione del suo arrivo, ed è sotto la sua guida che l’azienda ha potuto riprendere una progressiva navigazione verso territori sicuri, che andrà consolidata nel corso dei prossimi anni e che riaffermerà le forti peculiarità delle mutua che emerge e si distingue per la qualità dei servizi ai soci assicurati.

Assieme alla governance dell’azienda sono stati rivisti e ricostruiti processi fondamentali, fra cui spicca la revisione statutaria portata a compimento nel corso del 2018 e che ha riqualificato le procedure di nomina e di collegamento con il territorio.

Da parte di tutti gli amministratori dei consigli di amministrazione sono stati formulati al dottor Agrusti i ringraziamenti per la sua preziosa attività di riorganizzazione, di efficientamento, di risanamento tecnico e di potenziamento patrimoniale.

“Il nuovo corso – conclude la nota – sarà affidato a una schiera di validi dirigenti che assieme ad Agrusti hanno lavorato nel corso degli scorsi anni e che hanno contribuito al rilancio della compagnia. La squadra sarà guidata da Alessandro Molinari che subentrerà nelle cariche ad Agrusti dopo averlo affiancato in questo triennio e aver maturato un’ottima esperienza in tutti i settori della nostra azienda. Il dottor Molinari rappresenta una scelta sicura ed inoltre evidenzia il ritorno alla valorizzazione di una risorsa interna che in Itas ha maturato la sua crescita professionale”.