Ivass: a giugno 19 intermediari colpiti da sanzioni pecuniarie

Ivass assicurazioni LogoSono stati in tutto 19 gli intermediari e le società di intermediazione oggetto delle sanzioni amministrative pecuniarie di valore fino a 30.000 euro stabilite dall’Ivass, come indicato dal bollettino di giugno dell’istituto. Nel dettaglio:

  • Aralda P. & Supertino L. s.n.c. – Ordinanza prot. n. 108441/17 del 1° giugno. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione (2.000 Euro);
  • Marco Totis – Ordinanza prot. n. 108444/17 del 1° giugno. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di rapporti di collaborazione (2.000 Euro);
  • Rixass s.a.s. di Riccardo Cantoni & C. (in persona del legale rappresentante pro tempore) – Ordinanza prot. n. 108454/17 del 1° giugno. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione (2.000 Euro);
  • Aspevi Milano s.r.l. – Ordinanza prot. n. 110112/17 del 5 giugno. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione (2.000 Euro);
  • Claudio Baldini – Ordinanza prot. n. 110150/17 del 5 giugno. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione (2.000 Euro);
  • Nuova Assiligure s.r.l. – Ordinanza prot. n. 110157/17 del 5 giugno. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (5.500 Euro);
  • Servizi Assicurativi di De Angelis Pietro & C. s.a.s. – Ordinanza prot. n. 112815/17. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 20 occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (22.000 Euro);
  • S.A.F.I. s.r.l.s. – Ordinanza prot. n. 112903/17 dell’8 giugno. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 15 occasioni, mancato rispetto delle regole di informativa precontrattuale in due occasioni, mancato rispetto delle regole di adeguatezza dei contratti offerti in tre occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (30.000 Euro);
  • Maria Lucia Santucci – Ordinanza prot. n. 114070/17 del 9 giugno. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione (2.000 Euro);
  • Autovallone s.r.l. – Ordinanza prot. n. 116424/17 del 13 giugno. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (1.000 Euro);
  • Fabio Picciotti – Ordinanza prot. n. 116546/17 del 13 giugno. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in tre occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (14.500 Euro);
  • Roberto Pasinato – Ordinanza prot. n. 116549/17 del 13 giugno. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in due occasioni (2.000 Euro);
  • LFA s.r.l. (in persona del legale rappresentante pro tempore) – Ordinanza prot. 118070/17 del 15 giugno. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in quattro occasioni, mancato rispetto delle regole di comportamento in materia di informativa precontrattuale in cinque occasioni, mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione (16.000 Euro);
  • Roberto Catalano – Ordinanza prot. n. 118113/17 del 15 giugno e n. 120163/17 del 19 giugno. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 19 occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (24.500 Euro). Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in due occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (7.000 Euro);
  • Lualdi s.a.s. di Lualdi Ambrogio e C. – Ordinanza prot. n. 123917/17 del 23 giugno. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione (1.000 Euro);
  • Gruppo De Vitis s.a.s. di De Vitis Vincenzo & C. (in persona del legale rappresentante e socio accomandatario) – Ordinanza prot. n. 124003/17 del 23 giugno. – Mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (2.000 Euro);
  • Bernardo Procopio – Ordinanza prot. n. 124007/17 del 23 giugno. Mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (2.000 Euro);
  • Luca Tirozzi – Ordinanza prot. n. 125994/17 del 27 giugno. Mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (2.000 Euro);
  • Ceppi Graziella (già rappresentante legale della cancellata società “Studio Frigerio Mauro s.a.s. di Ceppi Graziella”) – Ordinanza prot. n. 125995/17 del 27 giugno. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in quattro occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (27.500 Euro).
Ivass: a giugno 19 intermediari colpiti da sanzioni pecuniarie ultima modifica: 2017-08-10T17:37:22+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: