Ivass, 60 intermediari e società colpiti da sazioni

Ivass LogoSono stati in tutto 60 gli intermediari e le società di intermediazione oggetto delle sanzioni amministrative pecuniarie fino a 261.000 euro irrogate dall’Ivass nel mese di otttobre. È quanto risulta dall’ultimo bollettino dell’istituto,. L’importo totale delle sanzioni del mese di ottobre a carico degli intermediari e delle società di intermediazione è stato di oltre 1,24 milioni di euro.

  • Ettore Zucchini– Ordinanza prot. n. 184439/16 del 3 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in sette occasioni (14.000 Euro);
  • O. s.r.l.(in persona del legale rappresentante pro tempore Michele Stabile) – Ordinanza prot. n. 186783/16 del 6 ottobre. Mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (2.000 Euro);
  • OVB Consulenza Patrimoniale s.r.l.– Ordinanza prot. n. 188682/16 del 10 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in otto occasioni (8.000 Euro);
  • Maiorano s.a.s. di Agostino Maiorano & C.(in persona del legale rappresentante pro tempore Agostino Maiorano) – Ordinanza prot. n. 188686/16 del 10 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (3.000 Euro);
  • Assifingest s.n.c. Gestione Assicurazioni e Finanza di Stefano e Monica Fiore & C.– Ordinanza prot. n. 188688/16 del 10 ottobre. Mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (2.000 Euro);
  • ARES 2 s.r.l.(società in fallimento, in persona del curatore fallimentare) – Ordinanza prot. n. 188702/16 del 10 ottobre. Mancato rispetto dell’obbligo di informativa precontrattuale ed adeguatezza dei contratti offerti in 14 occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (15.000 Euro);
  • ARES 2 s.r.l.(società in fallimento, in persona del curatore fallimentare) – Ordinanza prot. n. 188705/16 del 10 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in sette occasioni, mancato rispetto dell’obbligo di informativa precontrattuale, adeguatezza dei contratti offerti e di conservazione della documentazione in otto occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (16.000 Euro);
  • Andrea ScomaNicola Di Scipio (in concorso) – Ordinanza prot. n. 188722/16 del 10 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (1.000 Euro);
  • Paola Durante– Ordinanza prot. n. 188726/16 del 10 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (4.000 Euro);
  • Lorenzo Tozzi– Ordinanza prot. n. 188733/16 del 10 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in quattro occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (7.000 Euro);
  • Marila LombardiGiuseppe Nappi (in concorso) – Ordinanza prot. n. 188743/16 del 10 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (1.000 Euro);
  • Copetti Assicurazioni di Copetti Almiro e C. s.n.c.(in persona del legale rappresentante pro tempore Almiro Mario Copetti) – Ordinanza prot. n. 188747/16 del 10 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in tre occasioni, mancato rispetto dell’obbligo di informativa precontrattuale ed adeguatezza dei contratti offerti in undici occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (37.000 Euro);
  • Giuseppe Nappi– Ordinanza prot. n. 188754/16 del 10 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in sei occasioni (12.000 Euro);
  • Librass s.a.s. di Pierpaolo Pintarelli & C.(in persona del legale rappresentante all’epoca dei fatti, Pierpaolo Pintarelli). Ordinanza prot. n. 189726/16 dell’11 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 260 occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (261.000 Euro);
  • Esildo Rossetti– Ordinanza prot. n. 189742/16 dell’11 ottobre. Mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (3.000 Euro);
  • Elisabetta Chiominto– Ordinanza prot. n. 189743/16 dell’11 ottobre. Mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (1.000 Euro);
  • Antonio Anzalone– Ordinanza prot. n. 189752/16 dell’11 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in sette occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (8.000 Euro);
  • Valerio Biraghi– Ordinanza prot. n. 189756/16 dell’11 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 30 occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (140.000 Euro);
  • Stefano Baroni– Ordinanza prot. n. 189858/16 dell’11 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (2.000 Euro);
  • Bastici di Fusar Imperatore e C. s.n.c.– Ordinanza prot. n. 189861/16 dell’11 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in tre occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (8.000 Euro);
  • Michele Patruno– Ordinanza prot. n. 189863/16 dell’11 ottobre. Mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (1.000 Euro);
  • Borghini e Cossa s.r.l.– Ordinanza prot. n. 189869/16 dell’11 ottobre. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della nomina di un soggetto alla carica di amministratore delegato (3.000 Euro);
  • Euganea Consulenze s.a.s.– Ordinanza prot. n. 190640/16 del 12 ottobre. mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione (2.000 Euro);
  • Mattia Ferrari– Ordinanza prot. n. 190646/16 del 12 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 16 occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (36.000 Euro);
  • Alberto Valli– Ordinanza prot. n. 190660/16 del 12 ottobre. – mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 19 occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (24.500 Euro);
  • CO. Assicurazioni s.r.l.– Ordinanza prot. n. 190661/16 del 12 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in quattro occasioni e mancato rispetto degli obblighi di informativa precontrattuale e di adeguatezza dei contratti offerti in quattro occasioni (9.000 Euro);
  • Antonio LongoverdeManuela Mascoli (in concorso) – Ordinanza prot. n. 191521/16 del 13 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in nove occasioni (10.000 Euro per Antonio Longoverde e 46.000 Euro per Manuela Mascoli);
  • Fabiola Burchia– Ordinanza prot. n. 193336/16 del 17 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in quattro occasioni e mancato rispetto degli obblighi di informativa precontrattuale (5.000 Euro);
  • Ignazio Calandra Sebastianella– Ordinanza prot. n. 193338/16 del 17 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in due  occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (3.000 Euro);
  • Andrea Mondini– Ordinanza prot. n. 193361/16 del 17 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in due occasioni (20.000 Euro);
  • Walter Rametta– Ordinanza prot. n. 193363/16 del 17 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in quattro occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (5.000 Euro);
  • Antonino Privitera– Ordinanza prot. n. 193523/16 del 17 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 23 occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (24.000 Euro);
  • M.V. di Fenicoli Valerio & Merli Monica s.n.c.(società in fallimento, in persona del curatore fallimentare) – Ordinanza prot. n. 193524/16 del 17 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 33 occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (34.000 Euro);
  • Massimiliano Merlano– Ordinanza prot. n. 193527/16 del 17 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 12 occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (13.000 Euro);
  • Roberta De Vittorio– Ordinanza prot. n. 194248/16 del 18 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 131 occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (132.000 Euro);
  • Mauro Rigo– Ordinanza prot. n. 194251/16 del 18 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in otto occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (9.000 Euro);
  • Insurance & Finance Agency s.n.c.– Ordinanza prot. n. 195202/16 del 19 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in quattro occasioni (4.000 Euro);
  • Omnia Insurance Service s.a.s. di Alessandro Tedeschi– Ordinanza prot. n. 195386/16 del 19 ottobre. mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un soggetto dalla carica di responsabile dell’attività di intermediazione (1.000 Euro);
  • Luisella Ciani– Ordinanza prot. n. 195393/16 del 19 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in quattro occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (5.000 Euro);
  • Pasquale Farris– Ordinanza prot. n. 196238/16 del 20 ottobre. Mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (1.000 Euro);
  • Filippo Carlo Buselli– Ordinanza prot. n. 196249/16 del 20 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in cinque occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (6.000 Euro);
  • Jape s.r.l.– Ordinanza prot. n. 196258/16 del 20 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (10.000 Euro);
  • Enrico Rigoni– Ordinanza prot. n. 197953/16 del 24 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (5.500 Euro);
  • Nino Filipin– Ordinanza prot. n. 197956/16 del 24 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in due occasioni (2.000 Euro);
  • Claudio Massimo Lovati– Ordinanza prot. n. 198779/16 del 25 ottobre. Mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (5.500 Euro);
  • Assicurazioni di Quaglia Franco e Alberto s.n.c.(in persona del legale rappresentante pro tempore Franco Quaglia) e Alberto Quaglia (in concorso) – Ordinanza prot. n. 198782/16 del 25 ottobre. “Ricorso, da parte dell’agenzia Assicurazioni di Quaglia Franco e Alberto s.n.c., nell’esercizio dell’attività di intermediazione, all’opera del sig. Quaglia Alberto in assenza della preventiva iscrizione al RUI quale proprio collaboratore” (1.000 Euro);
  • Nadia Renato– Ordinanza prot. n. 198786/16 del 25 ottobre. Mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (3.000 Euro);
  • Assicurazioni di Quaglia Franco e Alberto s.n.c.(in persona dei legali rappresentanti pro tempore Franco e Alberto Quaglia) – Ordinanza prot. n. 198789/16 del 25 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 14 occasioni, mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e mancato rispetto degli obblighi di conservazione della documentazione contrattuale (37.000 Euro);
  • Assidelfino s.n.c.– Ordinanza prot. n. 200874/16 del 27 ottobre. Mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (10.000 Euro);
  • Sergio Chiusuri– Ordinanza prot. n. 200877/16 del 27 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 26 occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (29.000 Euro);
  • Abbate Patrizia & C. s.a.s.– Ordinanza prot. n. 200919/16 del 27 ottobre. Mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (20.000 Euro);
  • Andrea Della Bina– Ordinanza prot. n. 202708/16 del 31 ottobre. Mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (1.000 Euro);
  • Assistudio s.r.l.– Ordinanza prot. n. 202711/16 del 31 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in otto occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (90.000 Euro);
  • Danilo Cleri Assicurazioni s.n.c.– Ordinanza prot. n. 202712/16 del 31 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (1.000 Euro);
  • Pierangelo Corradi– Ordinanza prot. n. 202714/16 del 31 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 13 occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (36.000 Euro);
  • Carmen Alina Bacoanu– Ordinanza prot. n. 202774/16 del 31 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in cinque occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (10.500 Euro);
  • Colombini Massimo, Martinelli Massimo, Sereni Andrea s.n.c.– Ordinanza prot. n. 202776/16 del 31 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in quattro occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (5.000 Euro);
  • Marco Rotondo– Ordinanza prot. n. 202779/16 del 31 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 13 occasioni (26.000 Euro);
  • Sergio Laurenzi– Ordinanza prot. n. 202783/16 del 31 ottobre. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in due occasioni (8.000 Euro).
Ivass, 60 intermediari e società colpiti da sazioni ultima modifica: 2016-12-09T16:10:00+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: