Ivass: assicurazioni, i prodotti innovativi del I semestre 2021

Ivass LogoL’Ivass (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) ha pubblicato oggi l’analisi semestrale sulle nuove tendenze nell’offerta dei prodotti assicurativi, finalizzata a cogliere i trend di offerta, gli elementi di innovazione ed eventuali profili di rischiosità per i consumatori.

Settore vita

Nel settore vita, le compagnie preferiscono disegnare e offrire polizze di tipo multiramo mentre sono meno orientate verso prodotti di tipo rivalutabile. L’orizzonte temporale medio raccomandato per l’investimento in prodotti assicurativi di investimento (Ibips) si mantiene sui 7 anni e nell’ambito degli Ibips le polizze rivalutabili si confermano le meno costose.

Nel dettaglio, secondo i dati dell’Ivass, nel 1° semestre 2021 risultano censiti 140 nuovi prodotti individuali rispetto ai 106 rilevati nel precedente semestre, sostanzialmente in linea con le nuove offerte rilevate nel medesimo semestre del 2020 (144 nuovi prodotti). Le nuove polizze disegnate e offerte dalle compagnie sono prevalentemente di tipo multiramo e sempre meno vengono disegnati nuovi prodotti di tipo rivalutabile.

Sono 70 i nuovi prodotti multiramo (41 nel 2° semestre 2020), 27 le nuove rivalutabili (30 nel 2° semestre 2020) e 21 le nuove unit linked (17 nel 2° semestre 2020), tutti riconducibili alla grande famiglia dei c.d. prodotti Ibips che nel complesso raggiungono un numero pari a 118.

Si registra una battuta di arresto nel lancio di piani individuali di risparmio (Pir) che nel 2020 aveva evidenziato deboli segnali di ripresa.

Settore danni

Secondo l’analisi dell’Ivass, nel primo semestre del 2021 le novità nel comparto danni puntano sull’uso della tecnologia (e di sistemi di intelligenza artificiale) e su coperture ad hoc collegate al covid-19. La gamma di prodotti è arricchita da servizi accessori di assistenza e sicurezza, personalizzabili e modulari, per rispondere alle diverse esigenze dei clienti:

  • nel comparto Salute i prodotti tendono ad essere arricchiti da una gamma di servizi di assistenza, anche con il ricorso a modalità innovative come la telemedicina, e vengono offerte polizze multirischio personalizzabili;
  • nel settore automotive, l’offerta è sempre più rivolta ad un’auto “connessa” e vengono sviluppate polizze interamente digitali anche in questo caso con garanzie personalizzabili. Le nuove iniziative propongono coperture rivolte anche alla mobilità elettrica;
  • le polizze casa premiano la sostenibilità ambientale attraverso sconti o coperture per incentivare il ricorso all’ecobonus; continua l’offerta di polizze tradizionali con coperture cyber e contro eventi catastrofali. Anche per la polizza casa si inizia a prevedere il modello pay per use (con modularità del premio in funzione del reale utilizzo dell’abitazione), finora utilizzato soprattutto nel settore mobilità;
  • nell’ambito delle offerte rivolte alle pmi, sono state rilevate iniziative a favore del settore turistico alberghiero, valide anche in caso di contagio covid-19, e delle imprese “green”;
  • prosegue l’attenzione delle compagnie per il rischio cyber.