Ivass, pubblicati i dati sull’attività assicurativa nei rami vita I e III nel periodo 2011-2016

Ivass assicurazioni LogoL’Ivass ha avviato una nuova pubblicazione statistica con i dati del conto tecnico vita per i rami I e III nel periodo 2011-2016. A fine periodo, i due rami rappresentano complessivamente il 95,5% dell’intero portafoglio vita.

La forte crescita dei due rami in termini di premi raccolti, fino al 2014 per il ramo I (+27% medio annuo) e al 2015 per il ramo III (+14%), seguita da una consistente riduzione nell’ultimo anno, presenta impatti rilevanti sui principali indicatori economici.

L’andamento degli “oneri per sinistri su riserve tecniche” e dei “riscatti su riserve tecniche” mostra una generalizzata flessione, più marcata per il ramo I. È proseguita la riduzione delle spese di gestione in rapporto ai premi contabilizzati nei due rami, con un calo proporzionalmente maggiore delle provvigioni di acquisto e di incasso.

Dopo la forte contrazione nel 2011, la redditività degli investimenti del ramo I risulta stabile; nel ramo III la suddetta redditività è contraddistinta da maggiore volatilità, dovuta alla contabilizzazione degli attivi a valore di mercato e all’assenza di garanzie finanziarie per l’assicurato.

Il risultato del conto tecnico 2016 per il ramo I, al netto della riassicurazione, presenta un utile quasi doppio rispetto al 2015, con una incidenza del 4% sui premi contabilizzati. Anche il ramo III evidenzia un risultato positivo, sempre al netto della riassicurazione, ma più contenuto, con un’incidenza dell’1,5% sui premi.

Ivass, pubblicati i dati sull’attività assicurativa nei rami vita I e III nel periodo 2011-2016 ultima modifica: 2017-08-24T11:59:20+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: