Ivass, incontro su prevenzione e contrasto delle frodi nelle assicurazioni r.c. auto

17

Ivass LogoNell’ambito del protocollo d’intesa sottoscritto il 20 novembre 2018 dall’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (Ivass) con la procura generale della Repubblica di Lecce, si è tenuto lo scorso 11 ottobre un incontro di approfondimento sugli strumenti di prevenzione e contrasto delle frodi nelle assicurazioni r.c. auto.

All’incontro, tenutosi a Lecce, nell’aula magna della Procura, hanno partecipato: il procuratore generale Antonio Maruccia, promotore dell’evento, il sostituto procuratore generale Giovanni Gagliotta, magistrati delle Procure della Repubblica di Lecce, Brindisi e Taranto e Ufficiali di polizia giudiziaria del territorio.

Per l’Ivass erano presenti il consigliere professor Riccardo Cesari, il direttore centrale Antonio Rosario De Pascalis, Fabio Farabullini, capo della divisione rilevazione e gestione delle informazioni, e Romana Bonagura della divisione antifrode.

Una sessione formativa ha trattato gli aspetti teorico pratici legati all’utilizzo e alla condivisione delle informazioni contenute nella Banca dati sinistri e nell’Archivio integrato antifrode (Aia) gestiti dall’Ivass. La parte centrale dell’incontro ha riguardato la programmazione di attività comuni che possano rappresentare un esperimento pilota da proporre, sulla base dei risultati raggiunti, anche ad altre realtà del panorama nazionale.

In particolare, oltre alla fruibilità on demand delle banche dati gestite dall’Ivass, si è discusso sulla standardizzazione di una serie di informazioni da trasmettere periodicamente agli uffici giudiziari per il supporto dell’autonoma attività investigativa delle Procure interessate.

Il dibattito si è infine focalizzato sull’utilizzo, in via sperimentale, del prototipo di network analysis sviluppato dall’Ivass, importante strumento per l’individuazione di reti criminali e particolarmente utile per il contrasto dei reati associativi in materia di frode alle assicurazioni.