Konsumer su decreto indennizzo risparmiatori danneggiati da crac bancari: “Tutela diritti non deve essere affidata a concessioni politiche”

32
konsumer, logo“È finalmente entrato in vigore il decreto per il rimborso dei risparmiatori, possessori di azioni o obbligazioni subordinate emesse dalle banche finite in default. Meglio di niente, verrebbe da dire, ma non è consolatorio per i consumatori traditi dalle banche. Non è ammissibile che ancora oggi si debba ricorrere a strumenti di emergenza varati per tutelare chi si è visto ledere un diritto”. Così l’avvocato Raffaella Grisafi, vice presidente di Konsumer, “La tutela dei diritti non può continuare a essere considerata un riconoscimento eccezionale reso per gentile concessione della politica, deve rappresentare la normalità, il punto di partenza da cui deve partire un sistema efficiente di controlli preventivi e di serie sanzioni per chi viola le regole”.
 
Konsumer avvisa i risparmiatori: “Attenzione: ci sono solo 180 giorni a far tempo dal 22.9.19 per presentare la relativa domanda. Tutte le sedi Konsumer sono a disposizione dei risparmiatori, per prestare loro assistenza nella compilazione della domanda”.