Kredita, i numeri del primo mese di attività

Kredita LogoUn 27% di cessione del quinto e delegazione di pagamento aziende private, un 15% di cessione del quinto della pensione, un 24% di cessione del quinto e delegazione di pagamento amministrazioni pubbliche e un 34% di cessione del quinto e delegazione di pagamento amministrazioni statali. A un mese dall’inizio dell’attività Kredita è già a pieno regime. “Siamo partiti, con grandi aspettative e qualche dubbio, come in tutte le nuove imprese. I primi numeri sono più che soddisfacenti: abbiamo raddoppiato la produzione prevista per i primi 30 giorni, un risultato graditissimo, anche perché completamente inaspettato”, spiega l’amministratore Francesco de Francesco.

Per quanto riguarda la rete “abbiamo già 6 collaboratori e altri stanno per essere ufficializzati – aggiunge De Francesco -. C’è un grosso fermento intorno a noi e questo non può che farci piacere. Vuol dire che abbiamo programmato correttamente e oggi stiamo raccogliendo i primi frutti”.

Il mondo degli agenti, che rappresenta poco meno del 70% della struttura distributiva della cessione del quinto, sta cambiando profondamente anche se, nonostante i numerosi interventi, normativi e regolamentari, sconta ancora una scarsa professionalizzazione. Basta leggere la nota 18/18 del 22 maggio dell’Organismo di Vigilanza dalla quale emergono una serie di criticità legate all’obbligo di formazione professionale. In tale contesto Kredita “è sicura di fare la differenza, ponendosi come punto di riferimento di tutti coloro che intendono svolgere questa attività in maniera seria e professionale – continua l’amministratore -. Possiamo vantare nel nostro management un know-how consolidato nella formazione e gestione delle reti. La formazione continua sarà il nostro plus, le figure junior saranno seguite in un percorso guidato che li porterà ad acquisire tutte le competenze necessarie a svolgere il ruolo. Inoltre i nostri consulenti, oltre a essere sempre in linea con tutti gli adempimenti normativi, avranno la possibilità di accedere a corsi di formazione commerciale. Vogliamo consulenti ambiziosi e performanti e siamo convinti che competenza e cultura del lavoro siano la strada per raggiungere il successo. Un collaboratore performante è un collaboratore sereno e questo è l’obiettivo di tutti noi.  Il nostro è un settore in evoluzione, che lascia ancora ampi spazi di crescita a chi è in grado di adeguarsi al cambiamento”.

Per il 2018, conclude De Francesco “contiamo di chiudere con risultati in linea o leggermente superiori a quanto programmato, considerando che siamo partiti con 2 mesi di ritardo. Vogliamo crescere in maniera graduale e sostenibile, in modo da garantire servizio alla rete e qualità al cliente. Ma la vera sfida sarà nel 2019: stiamo pianificando tutta una serie di attività a supporto della rete. Prevediamo un triennio di grandi risultati. Più di duemila anni fa il fondatore del Taoismo, Lao Tsu, disse: ‘Un lungo viaggio di mille miglia inizia con un passo’. E noi quel passo lo abbiamo fatto”.

Kredita, i numeri del primo mese di attività ultima modifica: 2018-07-06T13:41:31+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: