Bcc Busto Garolfo e Buguggiate, nel 2015 utili per 1,4 milioni

BCC

Tempo di assemblea dei soci per la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate: domenica 29 maggio al Teatro Sociale di Busto Arsizio, all’ordine del giorno spiccano illustrazione, discussione e votazione del bilancio 2015 e la presentazione del progetto Bcc Insieme Mutua, l’ente di assistenza della banca che opererà dal primo settembre in ambito sanitario e sociale con l’obiettivo di offrire servizi ai propri soci.

La Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate chiude l’esercizio 2015 con un utile di 1.916.995 euro ante imposte, un aumento degli impieghi alla clientela del 2,57%e un incremento del 3,21% della raccolta totale, dove emerge, all’interno della voce raccolta indiretta, il balzo della componente “raccolta gestita”, che ha segnato con il 26%, per il quarto anno consecutivo un aumento a doppia cifra. La banca, nel 2015, ha intermediato con la clientela oltre un 1 miliardo e 410 milioni di euro; il +3,21% sul 2014.

“Nell’economia c’è ancora un’instabilità nei dati che non fa intravedere cambiamenti definitivi, ma i dati di certificazione statistica (Pil, produzione industriale, ordinativi) e di sentiment (fiducia delle famiglie e delle imprese) hanno cominciato a invertire la rotta nella prima parte del 2016. Sappiamo che questi primi segnali hanno bisogno di tempo per poter avere effetti sull’economia reale, ma l’importante è che ci siano e che non siano mai stati così numerosi dall’inizio della crisi – ha dichiarato il presidente Roberto Scazzosi -. In questo contesto, in cui ci sono segnali di ottimismo ma allo stesso tempo permangono cicatrici della crisi che speriamo di lasciarci definitivamente alle spalle, il ruolo della Banca continua ad essere centrale nel tessuto economico del nostro territorio: sostegno economico alle famiglie ed alle piccole e medie imprese deve essere sempre più percorso condiviso. Considerato che la Banca si presenta all’avvio del 2016 con un consolidamento ulteriore delle sue grandezze patrimoniali ed economiche, ci sono le premesse per avere fiducia che il percorso di “condivisione” con il territorio sarà il  futuro prossimo”.

Misura della redditività e dell’attività caratteristica della banca, il margine di intermediazione (il MON aziendale) è passato dai 41.336.355 euro del 31 dicembre 2014 ai 48.931.343 euro, con un incremento del 18,3%.

A evidenziare quello che è diventato un trend della Bcc negli ultimi esercizi il direttore generale Luca Barni: “Negli ultimi anni la nostra banca, ha migliorato costantemente la sua redditività grazie al grande lavoro fatto sui servizi ad alto valore aggiunto, quelli basati sulla consulenza. Purtroppo questa redditività si traduce soltanto in parte in utile perché gli effetti della crisi degli anni passati ci costringono ancora a impiegarla nella pulizia del credito. Molto positiva la crescita della raccolta, fatto che testimonia una volta di più la forza del rapporto fiduciario fra la banca e i suoi clienti, quelli tradizionalmente legati all’istituto e quelli che negli ultimi anni si sono avvicinati convinti dalla bontà della nostra proposta”.

L’utile 2015, detratte le imposte, ammonta a 1.416.945 euro.

 

 

 

Bcc Busto Garolfo e Buguggiate, nel 2015 utili per 1,4 milioni ultima modifica: 2016-05-25T11:36:33+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: