La Fiaip a Berlino per il European Real Estate Congress 2011. Accordo di collaborazione Cei-Cepi

Il congresso vede presenti tutti i principali rappresentanti delle associazioni immobiliari europee che fanno capo alla Cei e alla Cepi che comprende anche gli amministratori di condominio: ben 51 associazioni di categoria di 28 Paesi e vede l’Italia rappresentata dalla Fiap (Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali).

L’accordo prevede un opzione di 18 mesi che porterà nel corso dei prossimi 30 mesi all’unificazione graduale di Cei e Cepi, interpretando così tutte le esigenze del mercato del real estate europeo, e le istanze dell’intera categoria e dei professionisti del mondo immobiliare.

Il vice presidente Cei Raffale Dedemo ha dichiarato che “la firma di quest’accordo è fondamentale per elevare gli standard minimi dei servizi offerti dai professionisti e per uniformare le legislazioni presenti su tutto il territorio europeo”. Dedemo ha poi aggiunto: “Questa nuova piattaforma di cooperazione consentirà il rafforzamento delle relazioni con le istituzioni e una rappresentanza più forte a Bruxelles e Strasburgo del mondo immobiliare, dando così l’opportunità a 51 associazioni nazionali immobiliari di parlare con un’unica voce”.

Il presidente nazionale Fiaip Paolo Righi ha illustrato al board di Cei la nuova legge professionale (allo studio della Federazione), e rimodula la legge 39/89 ridefinendo i nuovi standard minimi di servizi. “La stessa normativa – ha detto Paolo Righi – così come concordato con gli organismi dirigenti della Cei, servirà a porre una prima base di partenza per la stessa legislazione europea”.

“La proposta della Carta professionale europea per gli agenti immobiliari – ha poi sottolineato il presidente Righi –  viene invece rimandata fino a quando non vi sarà una normativa uniforme tra tutti i paesi europei, in quanto, il pericolo che corrono oggi gli agenti immobiliari è quello della concorrenza sleale tra i paesi che hanno e quelli che non hanno ancora una legislazione professionale”.

Per il mondo immobiliare il Congresso europeo del real estate di Berlino 2011 segna una prima tappa storica:  in quest’occasione si sono gettate le basi per un mercato unico, e si sono poste per i professionisti immobiliari le basi per un armonizzazione legislativa in tutta l’Unione Europea, nel pieno rispetto delle normative vigenti nei singoli stati membri.

La Fiaip a Berlino per il European Real Estate Congress 2011. Accordo di collaborazione Cei-Cepi ultima modifica: 2011-05-27T12:52:28+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: