La Rai aderisce al servizio di pagamento Cbill. Pagare il canone sarà più facile

Consorzio CbiLa Rai aderisce a Cbill, un innovativo servizio messo a punto dal Consorzio Cbi, utile per la consultazione e il pagamento delle bollette in modalità multicanale e multibanca. Da quest’anno, pagare il canone è  ancora più veloce: le famiglie italiane che hanno un conto corrente online potranno effettuare il pagamento tramite computer, tablet, smartphone o sportello automatico.

Gli attuali servizi di home banking consentono ai clienti di pagare online solo le bollette delle aziende e delle pubbliche amministrazioni che hanno sottoscritto accordi con la singola banca. Grazie a Cbill, invece, è sufficiente che l’azienda o l’amministrazione fatturatrice abbia adottato il servizio.

Cbill è stato lanciato lo scorso 1° luglio e fino a oggi ha già fatto registrare quasi 340 mila operazioni, ciascuna del valore medio di circa 140 euro. Sono numeri destinati a crescere, secondo il consorzio Cbi, considerando che è prevista a breve l’adesione di altri fatturatori, tra aziende private e pubbliche amministrazioni. Per quanto riguarda invece gli istituti finanziari, al momento sono già 472 quelli che offrono il servizio. Tra i grandi fatturatori pubblici e privati, oltre alla Rai, hanno aderito Enel energia, Enel servizio elettrico, azienda Usul 8 Arezzo e Consorzio della bonifica renana.

La Rai aderisce al servizio di pagamento Cbill. Pagare il canone sarà più facile ultima modifica: 2015-01-19T13:17:21+00:00 da Redazione 2

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: