L’altalena dei tassi. Il fisso torna appetibile

Fissi giù e variabili su. Sono in movimento i tassi dei mutui, con un ritorno di competitività per i finanziamenti ancorati all’Irs. A dirlo è l’ultimo Osservatorio prezzi di SuperMoney, che evidenzia come a fronte di un aumento dell’Euribor, in costante salita negli ultimi tre mesi, il parametro di riferimento dei mutui a tasso fisso abbia invece iniziato una rapida discesa.

Nell’ultimo periodo la spirale virtuosa dei tassi variabili aveva nettamente spostato le preferenze degli italiani verso questo tipo di mutuo. “Ora però la situazione potrebbe cambiare – sottolinea SuperMoneyNaturalmente chi ha già sottoscritto un mutuo a tasso fisso non ha alcun vantaggio diretto dalla diminuzione dei tassi, ma può valutare altre opzioni”. Quali? Una surroga oppure la sostituzione e rinegoziazione del mutuo.
Per i finanziamenti a tasso variabile, invece, ancorati al destino dei contratti future, i dati indicano che il cammino verso l’aumento proseguirà nei prossimi anni, ma senza fretta. Secondo le previsioni la spirale discendente dei variabili dovrebbe dunque arrestarsi e cominciare lentamente a salire, raggiungendo entro il 2014 un picco del 3%. “Gli italiani hanno quindi differenti alternative competitive tra cui scegliere: fisso, variabile, misto, variabile con tetto” sottolinea Bruno Iambrenghi business development manager di SuperMoney. Questo porterà a un mercato dei mutui più equilibrato, diversamente dall’ultimo periodo in cui il tasso variabile l’aveva fatta da padrone aggiudicandosi i tre quarti dei contratti sottoscritti.

Per maggiori informazioni: www.ssupermoney.eu

L’altalena dei tassi. Il fisso torna appetibile ultima modifica: 2010-06-15T07:13:30+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: