Le risposte di Banca Etica all’emergenza coronavirus

53

Banca Etica LogoBanca Etica insieme alla rete dei soci e dei clienti sta facendo la sua parte per aiutare a contenere l’epidemia da coronavirus in corso ed è pronta a sostenere famiglie, enti del terzo settore e imprese sociali nelle difficoltà economiche innescate dalla crisi, con lo sguardo già rivolto al futuro per accompagnare la ripresa delle nostre comunità, dei nostri spazi di aggregazione e cultura, delle imprese sociali.

Ecco le iniziative messe in campo e in continuo aggiornamento.

PROTEZIONE DELLA SALUTE DI CLIENTI E LAVORATORI

Sin dalle prime fasi dell’emergenza Banca Etica ha invitato i clienti a usare i servizi di home banking, andando nelle filiali solo se strettamente necessario e su appuntamento per garantire il rispetto di tutte le precauzioni raccomandate dalle autorità sanitarie per prevenire i contagi. Il 100% dei lavoratori e delle lavoratrici  di Banca Etica, in Italia e in Spagna, è abilitato al lavoro in smart working pronto ad accogliere esigenze e richieste dei clienti dalle postazioni da casa tramite e-mail, videoriunioni o videoconferenze, numero verde e booking wizard (per fissare gli appuntamenti, anche virtuali). 

SOSTEGNO ALLA LIQUIDITÀ PER FAMIGLIE E IMPRESE

Banca Etica ha messo a punto un pacchetto di strumenti per sostenere famiglie, liberi professionisti e imprese che subiranno contrazioni del reddito durante il periodo dell’emergenza. Alla piena attuazione di tutte le misure previste nel decreto “Cura Italia”, Banca Etica ha voluto affiancare tutele e opportunità aggiuntive, impegnandosi a garantire nuovo credito, in continuità con la tendenza degli ultimi anni, in cui gli impieghi han continuato a crescere a ritmi dell’8-10% ogni 12 mesi, anche mentre il resto del sistema bancario sperimentava il credit crunch.

Per le imprese e le organizzazioni

Richieste di moratoria facilmente accessibili

Il decreto “Cura Italia” offre a imprese e organizzazioni la facoltà di chiedere la sospensione di mutui e canoni di leasing fino al 30 settembre 2020 con la possibilità di optare per la sola quota capitale. Banca Etica sta predisponendo un nuovo processo digitale per semplificare e velocizzare al massimo la gestione delle richieste.

Nuova liquidità e credito

Per le imprese e organizzazioni socie e clienti, Banca Etica è disponibile a valutare, sulla base del merito creditizio, una linea di credito per fabbisogni di liquidità della durata massima di 36 mesi –  con piano decurtazione trimestrale e preammortamento pari a sei mesi.

Lo scoperto può essere richiesto fino al 20% dell’accordato complessivo in essere con importo minimo di 10.000 euro. Il prodotto non prevede spese di istruttoria e sarà erogato con un tasso minimo pari a euribor + 1,30%. 

Le piccole e medie imprese sociali, così come definite dall’Unione Europea, possono accedere alla garanzia europea EASI, che copre fino all’80% dell’investimento senza costi aggiuntivi per la clientela.

Per le PMI e i professionisti che ne hanno i requisiti è inoltre possibile richiedere un nuovo mutuo fino a 25.000 euro con garanzia dell’80% del Fondo centrale di garanzia.

Per saperne di più: https://www.bancaetica.it/www.bancaetica.it/coronavirus-organizzazioni

Per privati, famiglie e lavoratori autonomi

Mutui e prestiti personali

A integrazione dei casi previsti dalla legge (perdita del lavoro; invalidità; lutto), Banca Etica offre a tutti i titolari di mutuo o di prestito personale la possibilità di chiedere la sospensione dei pagamenti fino a 6 mesi, dell’intera rata o della sola quota capitale. Non sono applicati costi di accesso per questa richiesta, né verrà modificato il tasso di interesse. I beneficiari devono risultare classificati in bonis al momento della richiesta, autocertificando la situazione di difficoltà legata all’emergenza coronavirus. 

Gestione dei risparmi, pensando alla ripresa

Banca Etica propone il conto-deposito “Time Deposit” a 1 o a 3 anni con tassi lordi rispettivamente dello  0,40% e 0,55% per cifre a partire da 1000 euro. In un momento di forte volatilità dei mercati il Time Deposit è uno strumento a rendimento garantito e che gode della protezione del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. Le somme così raccolte – fino a 30 milioni – saranno utilizzate da Banca Etica per finanziare progetti capaci di creare opportunità di lavoro per le persone più fragili e più colpite dalla crisi.

Per saperne di più: https://www.bancaetica.it/www.bancaetica.it/coronavirus-privati

SOLIDARIETÀ

Banca Etica sta promuovendo le raccolte fondi lanciate dalle organizzazioni che fanno parte della rete di soci e clienti. Alcune sono direttamente collegate all’epidemia (CSV PadovaCaritas; Satispay;); altre mirano a limitare i danni che l’isolamento genera sulle persone più a rischio, come ad esempio le donne che in casa subiscono violenza (Differenza Donna).

INNOVAZIONE

Per trasformare l’emergenza in opportunità di cambiamento e innovazione. Banca Etica – insieme a Produzioni dal Basso, Gruppo Assimoco ed Etica sgr – offre formazione gratuita a distanza per PMI; organizzazioni del terzo settore e tutte le persone che desiderano aggiornarsi su marketing digitale, e-commerce, ma anche sulle misure messe in campo per sostenere le imprese e le realtà non profit durante e dopo l’emergenza. https://www.attiviamoenergiepositive.it/

FORNITORI

Per sostenere la liquidità dei propri fornitori Banca Etica ha anche disposto il pagamento immediato delle fatture. I fornitori di Banca Etica sono per la maggior parte piccole e medie imprese e realtà del Terzo Settore italiane, selezionate non solo sulla base di criteri economici, ma anche sulla base degli impatti sociali ed ambientali che derivano dai loro comportamenti. Con questo provvedimento, Banca Etica vuole rendere tangibile la propria vicinanza ad una comunità di operatori economici che si caratterizzano per elevati standard di responsabilità sociale ed ambientale. 

Si passerà quindi dagli usuali 30-60 giorni al pagamento a vista per quasi mille fornitori, per oltre 15 milioni di fatturato tra Italia e Spagna.

Nella selezione dei fornitori Banca Etica prevede l’esclusione di imprese che “non rispettano i diritti dei lavoratori, che danneggiano l’ambiente, che non rispettano la legalità e che operano al solo scopo di massimizzare il profitto a scapito dei propri stakeholder”. Inoltre, per i fornitori più rilevanti e strategici, Banca Etica effettua una valutazione ESG (Environmental, Social & Governance), basata su 75 indicatori.