Leadership Forum: le novità emerse

Il secondo correttivo al decreto legislativo che rivoluziona la disciplina della mediazione creditizia è stato approvato dal Consiglio dei ministri lo scorso 15 giugno. A breve dovrà essere inviato alle commissioni parlamentari per essere vagliato, per poi tornare nuovamente al Consiglio ed essere sottoposto alla seconda approvazione. “Speriamo di riuscire a completare questo iter in tempi brevi. Se le commissioni del Parlamento daranno l’ok prima dell’estate, tra settembre e ottobre si potrebbe avere il via libera definitivo”, ha spiegato Federico Luchetti, dirigente ufficio IV, direzione V del ministero dell’Economia e delle finanze.

È chiaro, però, ha aggiunto il funzionario, che uno slittamento non può essere escluso.

Proprio i notevoli ritardi che si sono accumulati nel corso dei due anni passati, lasciando in un limbo migliaia di operatori del settore, continuano a suscitare il malcontento delle associazioni e dei sindacati di categoria, che nel corso dell’incontro non hanno mancato di esprimere un forte disappunto.

Particolarmente critico è stato in questo senso l’intervento di Rossano Asciolla, segretario generale della Fimaa, la Federazione italiana mediatori agenti d’affari, che ha posto l’accento sul malessere diffuso che la mancanza di prospettive certe ha generato e continua a generare, sollecitando un pronto intervento da parte delle istituzioni per porre fine a questo limbo legislativo prolungato.

Leadership Forum: le novità emerse ultima modifica: 2012-06-26T22:00:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: