L`Euribor ha smesso di salire

In questi giorni, infatti, il temuto tasso Euribor ha arrestato quella risalita che sembrava inesorabile. La scadenza a 3 mesi, che dai minimi dello 0,6% di poco più di un anno fa era cresciuta fino a oltre l’1,60% nelle scorse settimane, sta arretrando da quando la tensione attorno ai debiti europei si è di nuovo allargata (ieri era all`1,55%, mentre il tasso a un mese è stato fissato all`1,39%).

Per ora si tratta di pochi centesimi in meno, ma il movimento è ugualmente significativo perché il mercato sta rivedendo le attese sulle prossime mosse della banca centrale europea (Bce) sul costo del denaro.

Fino a un mese fa si pensava che l`istituto di Francoforte potesse dare seguito in autunno alle due strette da 0,25% con cui aveva portato i tassi dall`1% all`1,5% e proseguire nel suo sentiero di «normalizzazione».
Adesso, con la crescente minaccia del problema dei debiti sovrani e con il malcelato rischio di deflagrazione dell`Unione monetaria europea, gli analisti pensano che il prossimo rialzo non sarà poi così vicino: qualche analista lo ha già spostato dal prossimo ottobre a dicembre, altri lo rimandano addirittura al 2012.
I mercati, se possibile, sono ancora più drastici: i tassi impliciti che si ricavano dai contratti future quotati a Londra proiettano un Euribor a 3 mesi all`1,29% a settembre, all`1,14% a fine anno e addirittura al`1,08% per giugno 2012. Fosse per loro, la Bce sarebbe sul punto di abbassare e non di alzare i tassi.

L`Euribor ha smesso di salire ultima modifica: 2011-08-09T15:03:15+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: