Liberalizzazioni: Abi, apprezzamento per correzione norma su commissioni

L’Abi ha espresso ”soddisfazione e apprezzamento” per il provvedimento approvato oggi dal Governo che ha eliminato l’azzeramento delle commissioni sui prestiti, limitandolo alle sole banche che non aderiscono alle norme sulla trasparenza, e ha varato nuove misure a sostengo del credito alle Pmi.
L’intervento ‘‘risolve i rilevanti problemi derivanti dalla formulazione dell’art 27 del Dl Liberalizzazioni. Viene cosi superato il rischio di un negativo impatto sull’accesso al credito che avrebbe provocato effetti nocivi per le banche, le imprese, le famiglie’‘.

L’Associazione bancaria sottolinea ‘‘la sensibilità del Parlamento e del Governo e rinnova il proprio impegno nel prevedere, nell’ambito delle iniziative a sostegno dell’economia del Paese, nuovi accordi che, a valere sulle risorse rese disponibili dalla BCE e in attuazione degli impegni presi nella recente moratoria per la sospensione dei debiti delle imprese promossa in maniera congiunta da banche, imprese e Governo, prevedano soluzioni per incoraggiare gli investimenti e la ripresa’‘.

L’Abi ”offrirà il massimo supporto ai lavori del Tavolo previsto dal citato ordine del giorno della Camera, che dovrà seguire e valutare l’efficacia delle iniziative previste nell’Accordo del 28 febbraio 2012 e dell’Accordo ABI-CdP del 6 marzo, entrambi rivolti a sostenere l’accesso al credito delle PMI’‘.

Liberalizzazioni: Abi, apprezzamento per correzione norma su commissioni ultima modifica: 2012-03-25T21:19:35+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: