Lloyds Banking Group in rosso di 3,2 miliardi di sterline

Lloyds Banking Group ha chiuso in passivo il primo trimestre del 2011 riportando una perdita di 3,47 miliardi di sterline, a causa di un accantonamento del valore di 3,2 miliardi di sterline per coprire i costi relativi alle controversie sul Payment protection insurance (Ppi).

Infatti lo scorso 20 aprile una sentenza dell’alta corte di giustizia ha confermato le disposizioni della Financial Services Authority, che ha riscontrato alcune scorrettezze nella vendita di questi prodotti assicurativi.

Il Gruppo è fortemente esposto sul mercato irlandese, dove si attende un altro calo del 10% dei prezzi del real estate commerciale. E l’ammortamento per i prestiti tossici è costato 500 milioni di sterline in più del previsto.

Il gruppo in questo primo trimestre ha erogato 5,8 miliardi (lordi) di sterline per mutui alle famiglie, inclusi i rifinanziamenti, e 10,3 miliardi (sempre lordi) di erogato per le attività di business, realizzando circa il 20% del mercato mutui britannico.

Lo scorso anno nello stesso periodo Lloyds ha riportato un profitto pari a 721 milioni di sterline.

Lloyds Banking Group in rosso di 3,2 miliardi di sterline ultima modifica: 2011-05-09T07:52:22+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: