Locare s.r.l., la campagna di equity crowdfunding supera il primo obiettivo di 60.000 euro. Prossimo target: 150.000 euro

Locare s.r.l.La società Locare s.r.l., nata per facilitare la vita di chi affitta un immobile grazie ai propri servizi offerti online, ha centrato il primo obiettivo della propria campagna di equity crowdfunding, raccogliendo oltre 67.000 euro da 14 investitori sul portale autorizzato Consob WeAreStarting.

È Andrea Napoli, amministratore unico di Locare, ad annunciarlo: “Siamo felici di aver ottenuto questo importante risultato in breve tempo. In queste settimane abbiamo convinto diversi investitori, alcuni dei quali già a conoscenza dei nostri servizi. Sono però i nuovi contatti a darci ancora più soddisfazione. Parallelamente, aumentano significativamente anche gli utenti locatori che ricorrono ai nostri portali Compilaffitto, Registraffitto e Salvaffitto”.

Locare offre tre servizi rivolti agli operatori del mercato immobiliare per supportarli nelle varie fasi del processo di locazione. Il primo servizio è CompilAffitto, il quale genera un contratto di affitto completo e aggiornato dal punto di vista normativo. Il secondo portale è RegistrAffitto, che permette di registrare online in modo intuitivo i contratti presso l’Agenzia delle Entrate senza obbligo di pre-acquisto. L’ultimo strumento che la società mette a disposizione è SalvAffitto, un servizio innovativo studiato da Locare per consentire al locatore, in tutti i casi di controversie con l’inquilino relative al contratto di locazione, di beneficiare di un servizio di assistenza dedicata che lo accompagni sia nella gestione sia nella risoluzione delle stesse. I tre servizi sono offerti a costi inferiori a quelli delle soluzioni tradizionali grazie all’estrema standardizzazione dei processi, che ne facilita anche l’utilizzo.

La società punta ora a raggiungere l’obiettivo massimo della raccolta, pari a 150.000 euro in cambio del 23% delle quote della startup, utili a finanziare le spese per migliorare ulteriormente le piattaforme e a investire in web marketing al fine di far conoscere ai locatori le soluzioni offerte da Locare.

La manovra recentemente approvata prevede di innalzare l’incentivo fiscale a favore degli investitori di questa campagna dal 30% al 40% dell’importo investito nella società, visto che quest’ultima si qualifica come startup innovativa. Affinché questa ulteriore agevolazione diventi effettiva bisognerà però attendere la definitiva approvazione da parte della Commissione Europea, che si esprimerà nei prossimi mesi.

Questa campagna di equity crowdfunding è inoltre una delle prime in Italia per cui è disponibile la possibilità dell’intestazione conto terzi delle quote acquisite, che permette di evitare, nel momento futuro in cui gli investitori vorranno cedere le proprie partecipazioni, i costi associati alla procedura ordinaria di compravendita tramite commercialista o notaio (700 euro in media), rendendo l’opportunità appetibile anche per i piccoli investitori. L’attivazione del servizio è completamente gratuito, dato che i soldi saranno assorbiti dal portale e dalla società offerente. L’investimento rimarrà aperto, fino a marzo 2019 (salvo raggiungimento anticipato del target massimo di raccolta) sia a persone sia a società, che possono contribuire con un importo minimo di 300 euro.

Locare s.r.l., la campagna di equity crowdfunding supera il primo obiettivo di 60.000 euro. Prossimo target: 150.000 euro ultima modifica: 2019-01-16T10:37:39+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: